Cronaca 17 Aprile 2019

Caruso a Sorgente: “Ora basta con bugie e falsità, questa città merita di meglio”

Livorno – Pietro Caruso (PD): “La candidata a Sindaco di Livorno, Stella Sorgente, in un post ripreso da altri amministratori livornesi, manifesta la sorpresa nell’apprendere che il Consiglio Provinciale di Livorno ha votato un bilancio con un avanzo di 12 milioni di euro accusando la Provincia di incompetenza.
A mia volta sono costretto a manifestare la sorpresa nell’apprendere la non conoscenza dei fatti di colei che, presentandosi candidata a sindaco della nostra città, i fatti li dovrebbe conoscere. Ma partiamo con ordine:

1) la candidata a Sindaco e gli altri sono a conoscenza che alle Province, negli anni 2016 e 2017, è stata tolta la possibilità di effettuare una reale programmazione delle attività in quanto potevano essere approvati solo bilanci annuali, oltretutto in assenza di risorse?

2) la candidata a Sindaco e gli altri sono a conoscenza che la chiusura dei bilanci della Provincia 2016 e 2017 è stata possibile solo grazie alla norma contenuta nella legge di bilancio 2016, ripresa anche nel 2017, per cui al bilancio poteva essere applicato l’avanzo di amministrazione, e che la Provincia di Livorno ha chiuso il bilancio 2016 applicando avanzo per euro 6.000.975,17 e il 2017 applicando avanzo per euro 8.609.775,30?

3) la candidata a Sindaco e gli altri sono a conoscenza che, solo nel 2018, è stata riconosciuta alle Province la possibilità di approvare un bilancio triennale, ridando di fatto la possibilità di ripensare ad una programmazione, anche questa volta in assenza di risorse? E gli stessi soggetti sono a conoscenza che nel maggio dello stesso anno (a sei mesi dall’inizio dell’esercizio) la Provincia di Livorno ha approvato il bilancio preventivo 2018-2020 in cui risultava in maniera inequivocabile l’impossibilità di rispettare l’equilibrio del bilancio per espletare le funzioni fondamentali attribuite all’Ente (scuole e strade) in quanto le entrate non permettevano di spendere quanto preventivato dai responsabili della viabilità e dell’edilizia scolastica?

4) la candidata a Sindaco e gli altri sono a conoscenza che è stato quindi applicato, con la salvaguardia degli equilibri, l’avanzo di amministrazione disponibile per euro 6.739.037,63 che ha portato il saldo di finanza pubblica negativo e che durante tutto il 2018 l’Amministrazione ha gestito il bilancio cercando di chiudere a consuntivo con un saldo di finanza pubblica positivo, e che ha raggiunto questo obiettivo?

5) la candidata a Sindaco e gli altri sono a conoscenza che, quando a seguito di due sentenze della Corte Costituzionale, la Ragioneria Generale dello Stato ha dato la possibilità di inserire nel saldo di finanza pubblica anche l’applicazione dell’avanzo, la Provincia aveva ne già applicato oltre 6 milioni?

Penso proprio di no in quanto va ricordato che la maggioranza grillina in Consiglio Comunale di Livorno non ha partecipato, per scelta politica nazionale del M5S, alle elezioni provinciali tranne poi sentenziare su tutto ciò che la Provincia decide.
Il senso istituzionale in campagna elettorale dell’attuale Vicesindaco (che si ripropone a governare la città per altri cinque anni) è evidentemente un optional.
Tutto bene ma ora basta con le bugie e le falsità: questa città merita molto meglio”.

CONDIVIDI SUBITO!