Castiglioncello 4 Marzo 2022

Castiglioncello, FdI: “La piazzetta dei cassonetti”

Stefano Scarascia

Stefano Scarascia

Castiglioncello (Rosignano, Livorno) 4 marzo 2022 – Castiglioncello, FdI: “La piazzetta dei cassonetti”

La scelta dell’Amministrazione Comunale del sistema “porta a porta” per il ritiro dei rifiuti domestici e commerciali sta evidenziando delle gravi criticità che, al momento, riguardano in particolare la Piazza della Vittoria e l’area circostante nella frazione di Castiglionello.

Lo afferma Stefano Scarascia, Coordinatore di Fratelli d’Italia e Consigliere Comunale che prosegue

La scelta del “porta a porta” è discutibile ma di per sé non sbagliata per principio; è ovvio che deve essere attuata con professionalità, adattandola alle realtà locali, che possono essere anche molto particolari e, soprattutto, mediante lo sfruttamento dei più avanzati sistemi tecnologici offerti dal mercato.

Nell’area compresa tra la via Fucini, la vecchia Aurelia (nel tratto tra l’incrocio con via Fellini e via Zug), largo Marcello Mastroianni e piazza della Vittoria (cd Piazzetta) abbiamo contato e fotografato il giorno 26 febbraio ben 80 cassonetti di varie dimensioni che rimangono permanentemente esposti.

Ma non doveva il nuovo sistema eliminare proprio l’inestetismo dei cassonetti, almeno nelle ore diurne?

 

E’ vero che gli attuali sono molto più piccoli di quelli che erano posizionati (in numero limitato) in precedenza ai bordi delle carreggiate ma questi sono sui marciapiedi, vengono svuotati con ritmi inaccettabilmente lenti e sono destinati ad aumentare in modo modo consistente. Forse 120? O 160?

Infatti al momento molte attività commerciali sono ancora chiuse.

 

Al momento il fenomeno dei cattivi odori che i cassonetti emanano è appena accennato ma con l’aumento delle temperature e l’avanzare della stagione più calda diventerà devastante

I commercianti ed i cittadini hanno lanciato un grido d’allarme ma, per ora, hanno ricevuto risposte vaghe e inconcludenti.

 

La domanda di Fratelli d’Italia è:

esistono un piano ed una volontà precisa di affossare definitivamnte la zona turisticamnte più significativa del Comune?

Noi confidiamo e vogliamo credere che non sia così!

Allora bisogna immediatamente correre ai ripari, ma che siano concreti, solleciti ed efficaci.

La questione non è politica ma di buon senso.

Si abbia il coraggio di ammettere l’errore e di correggerlo finché c’è tempo

Fratelli d’Italia, che interpreta il proprio ruolo di opposizione non in senso interdittivo ed ostruzionistico ma propositivo nell’interesse collettivo propone al Sindaco:

di tornare, almeno per la zona della Piazzetta ed almeno per la stagione estiva, al vecchio sistema, certamente imperfetto ma di molto preferibile all’attuale;
di progettare senza ritardo per il prossimo futuro soluzioni tecnologicamente avanzate (cassonetti a scomparsa, tessere magnetiche, ritiro intensificato e modulato alle particolari esigenze, etc.);
di prendere in esame le soluzioni adottate da altre Amministrazioni, anche molto vicine.

Fratelli d’Italia chiede che non vengano adottate pseudo soluzioni che prevedano ulteriori balzelli e penalizzazioni per commercianti e cittadini.

Fratelli d’Italia porterà la questione all’attenzione del prossimo Consiglio Comunale, vedremo in quella sede se saranno accolte le richieste che provengono dal territorio oppure dovremo rassegnarci a ribattezzare Piazza della Vittoria come “Piazzetta dei cassonetti al profumo di discarica”.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione