Cecina 4 Maggio 2020

Cecina: “Bilancio comunale e Turismo, convocare urgentemente il Consiglio comunale”

cecina sede consiglio comunaleCecina (Livorno) 4 maggio 2020 – “Il Consiglio Comunale deve essere convocato con urgenza, è in gioco il prossimo futuro di Cecina”.

E’ quanto chiede Chiara Tenerini, Capogruppo Consiglio Comunale Cecina (FI) e Coordinatore comunale provinciale Livorno (FI) che aggiunge:

“Lippi continua ad ignorare le nostre sollecitazioni e a correre in solitario, ma non può continuare così.

 

Troppe le cose da discutere, troppe le questioni in sospeso, troppi gli argomenti sul tavolo per il prossimo futuro di Cecina.

Lippi continua a rimandare (ignorare?) le mie richieste e della intera opposizione, di convocare il consiglio comunale.

Dal 10 di marzo, sto cercando invano di invitare il Sindaco a coinvolgere il Consiglio stesso nella programmazione delle fasi successive all’emergenza, in particolar modo di discutere delle possibili misure economiche straordinarie e interventi a sostegno dei nostri imprenditori gravemente colpiti da questa crisi.

Ad oggi, ancora nessuna risposta.

Dopo quasi due mesi dalla mia prima email, dopo un mese dal deposito della mia mozione “Misure economiche comunali 2020 – Covit 19”del 3 aprile, due giorni fa, ho integrato questa mozione con un ordine del giorno dettagliato in un vero e proprio atto di indirizzo economico, anche a seguito della videoconferenza che ho fatto con molti imprenditori locali del settore e rappresentanti di categoria (associazione balneari, assocamping, associazione albergatori dei Comuni della provincia) con la presenza del vice coordinatore regionale Paolo Barabino e dell’Onorevole Stefano Mugnai, di Forza Italia.

L’atto che ho depositato il 30 aprile “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione economica a causa dell’emergenza epidemiologica da covid-19.

Valutazione di disposizioni atte alla tutela e/o aiuto alle imprese e alle famiglie del comune di Cecina”, ribadisce la necessità e l’urgenza di sospendere subito alcuni tributi locali e propone una serie di proposte dettagliate, per cercare di affrontare la cosiddetta Fase 2 e 3 arginando il più possibile le conseguenze inevitabili di questa crisi e proporre soluzioni di ripartenza.

Il mio documento è frutto di uno studio approfondito e serio delle problematiche legate al nostro territorio, urgenti da pianificare e discutere.

 

Infine, ma non ultimo in ordine di priorità, chiedo con urgenza di riunire il consiglio per approvare il bilancio consuntivo 2019, approvazione slittata a causa dell’emergenza.

A questo punto non c’è più ragione di aspettare oltre, l’urgenza di verificare lo stato dei conti del nostro comune è fondamentale per programmare su quali risorse “ordinarie” possiamo contare per poter intervenire adeguatamente, senza considerare gli ulteriori eventuali aiuti “straordinari” che potrebbero arrivare dal governo centrale, per fronteggiare la crisi da COVIT 19.

È una urgenza che forse il sindaco Lippi non ritiene tale perché probabilmente gli fa gioco mescolare un po’ le carte e aspettare che esca qualche Jolly che gli aggiusti un possibile buco di bilancio che non vuole rendere pubblico. Spero di sbagliarmi per il bene di Cecina, ma presto lo scopriremo.

CONDIVIDI SUBITO!