Cecina 4 Aprile 2020

Cecina, Forza Italia: “Stop immediato a tasse locali e tributi. Non è possibile prorogare oltre”

Chiara Tenerini, Coordinatore provinciale Livorno Forza Italia

Chiara Tenerini, Coordinatore provinciale Livorno Forza Italia

Cecina (Livorno) 4 aprile 2020 – Chiara Tenerini Capogruppo consiglio Comunale Cecina (Forza Italia) e Coordinatrice provinciale Livorno (FI) chiede al sindaco Samuele Lippi lo stop su tasse e tributi:

“Stop immediato a tasse locali e tributi. Non è possibile prorogare oltre.

Il livello di emergenza dovuto al Covit-19 purtroppo è ancora molto alta.

La proroga da parte del governo della chiusura delle attività considerate non essenziali e la quarantena per la cittadinanza, è un provvedimento indispensabile e al contempo un segnale che purtroppo tutti ci aspettavamo.

Stare a casa è inevitabile, nessuno lo può contestare, ma per questo motivo sempre più emergente diventa il problema dei commercianti, di chi opera nel turismo e di artigiani che si vedono privati della loro possibilità di sostentamento e della necessaria liquidità per far fronte alle spese fisse.

I tempi per una ripresa seppur graduale della quotidianità, non saranno veloci, per questo non è possibile aspettare oltre nel prendere immediati e urgenti provvedimenti a favore di queste categorie economiche.

Il 10 marzo scorso, con una email, avevo anticipato al Sindaco Lippi, che si sta
davvero ben prodigando su diversi fronti in questo momento così difficile, la mia volontà che il Comune di Cecina, nell’ambito delle proprie competenze e possibilità, intervenisse velocemente con uno straordinario supporto di carattere economico, di sospensione e drastica riduzione dei tributi locali come tari, tasi, imu e suolo pubblico.

Oggi, pertanto, ho formalizzato le mie richieste al Sindaco presentando una Mozione che impegni Sindaco e Giunta a sospendere la riscossione
coattiva verso i debitori dei tributi locali verso attività produttive e utenti privati; a sospendere la richiesta di tributi locali Cosap (suolo pubblico) e Tari (raccolto rifiuti) e il pagamento delle utenze (tramite ASA spa) agli esercizi commerciali, imprese, studi professionali a qualsiasi altra attività produttiva, commerciale, turistica del territorio e infine ad anticipare i pagamenti di tutti i debiti aperti verso le imprese senza aspettare la regolare scadenza.

La nostra amministrazione deve assolutamente intervenire con urgenza a fianco del tessuto economico cittadino, offrendo ogni necessario supporto fiscale, amministrativo e logistico a tutte le imprese costrette per decreto a non poter operare e a tutte le imprese che ne facciano semplice richiesta motivata da un contingente calo drastico dei volumi d’affari.

Sappiamo bene che sarà complicato far conciliare tutti questi provvedimenti con esigenze di bilancio, ma è altrettanto vero che siamo di fronte ad una crisi davvero incredibile e non possiamo tirarci indietro.

Continuiamo a lavorare uniti, non abbiamo alternative”.

 

CONDIVIDI SUBITO!