Cecina 10 Marzo 2021

Cecina: “Lippi sempre più solo, dimissioni di Burgalassi altro evidente segno della instabilità della Giunta”

Chiara Tenerini, Forza ItaliaCecina (Livorno), 10 marzo 2021

L’analisi politica di Chiara Tenerini, consigliera comunale di Forza Italia:

“Le dimissioni della Consigliera Lia Burgalassi, attraverso un suo post sulla pagina Facebook, sono sembrate un sasso nello stagno, perché subito si è propagato un tam tam di incredulità nei commenti sulla sua pagina, da parte di tanti cecinesi.

Personalmente le rendo merito per il suo impegno sociale, nonostante spesso ci siamo trovate su posizioni molto distanti anche su argomenti socialmente delicati, sui quali ha purtroppo, a mio avviso, prevalso una sua posizione “di partito” anziché sulle concrete evidenze sociali.

Nonostante questo, una sua personale “indipendenza” rispetto alla “linea politica” di questa giunta, non mi è mai sembrata così ben celata, seppur nelle decisioni consiliari si sia doverosamente quasi sempre allineata alla maggioranza.

Per questi motivi sono sicura di non essere la sola a pensare che le sue dimissioni debbano considerarsi un gesto politico molto importante; un suo segnale forte per dissociarsi definitivamente dall’operato del Sindaco e dalla sua Giunta.

 

Il suo trascorso politico e i suoi ruoli di Assessore per 2 legislature e di Consigliere nella attuale, sempre nella sinistra Cecinese, danno la dimensione del gesto a cui è arrivata a compiere Lia Burgalassi, che però non ha inteso dare nessuna spiegazione pubblica più precisa, se non un generico: “sono venute meno le motivazioni per continuare il mio incarico amministrativo”.

Una presa di posizione forte contro questa amministrazione per dissociarsi apertamente da chi, specialmente in questo momento, intende gestire tutto in completa autonomia in barba alle regole e agli altri attori coinvolti.

 

Lippi, con le sue ultime mosse sulle chiusure, con “sua” lettura dei dati dello screening, con sua quarantena ballerina e ancora altro, ha oltrepassato davvero la misura che, anche nel suo entourage, sembra essere colma.

Per far tornare ‘Rossa’ Cecina, ci è voluto una forzatura targata “Lippi-Giani”, perché sicuramente sarà l’ultimo giro di giostra della Sinistra Cecinese.

 

Troppi errori, troppa approssimazione di una maggioranza sempre più traballante, anch’essa sempre più in imbarazzo a seguire “l’uomo solo al comando” e le sue trovate stravaganti”.

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione