Cecina 24 Agosto 2020

Cecina, Tenerini (FI): Abuso di alcol e droga. “Il Consiglio Comunale di Cecina discuta la mia mozione”

Chiara tenerini

Chiara Tenerini

Cecina (Livorno), 23  agosto 2020 – “L’abuso di alcol e sostanze stupefacenti, da parte di tantissimi minorenni e giovani, è ormai una triste realtà.

Purtroppo, anche a Cecina è diventata un’emergenza sociale con dimensioni e dinamiche preoccupanti.

Ho sollevato la questione più volte in Consiglio Comunale, presentando a più riprese atti e proposte, coinvolgendo tutte le istituzioni interessate, per strutturare con urgenza un servizio sociale in grado di intraprendere una serie di iniziative e interventi concreti.

 

L’ulteriore provvedimento restrittivo e repressivo, che l’amministrazione comunale ha emanato, prova a tamponare la falla sempre più grande che si è aperta nel tessuto cittadino, che con la stagione estiva, si è moltiplicato esponenzialmente.

Anche se ribadisco con forza che non è affatto la soluzione al problema, sono favorevole a questa ulteriore Ordinanza (che vieta la vendita di bottiglie da asporto in orario serale/notturno) ma solo come atto estremo e temporaneo. In un momento dove la situazione è assolutamente fuori controllo, così come quotidianamente denunciano i medici e gli operatori del PS, la Polizia Municipale e le altre forze dell’ordine, “proibire” può dare una mano a contenere il dilagare di questo problema, ma certamente non sarà ricordato da nessuno come un Atto risolutorio.

Non credo che la repressione sia la soluzione, ribadisco che è urgente intervenire in maniera strutturata e organizzata per cercare di sensibilizzare i giovani e i cittadini sugli effetti dell’uso delle sostanze stupefacenti e dell’abuso dell’alcool e del fumo, e le conseguenze sullo stato emotivo e sulla salute.

Con la mia Mozione ,da mesi in attesa di essere discussa in Consiglio, che racchiude la sintesi di numerosissimi incontri sul tema, da parte di esperti e operatori del settore, ho chiesto a tutte le forze politiche di fare quadrato e di demandare all’Osservatorio legalità e sicurezza, d’intesa con i servizi della ASL locale, il SERT, e le Forze dell’Ordine etc. etc., l’attuazione di un programma di prevenzione, formazione e aiuto.

Ritengo che non sia più procrastinabile votare in Consiglio questo provvedimento, che tutti noi dobbiamo contribuire a far diventare operativo il prima possibile, per il bene dei nostri ragazzi”.

 

Chiara Tenerini

Capogruppo in consiglio comunale di Cecina – Forza Italia

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento