Cronaca 7 Luglio 2017

Cgil: “Che fine ha fatto l’ippodromo Caprilli?”

La nota del segretario SLC Luongo

“Dietro questa domanda, (che fine ha fatto l’ippodromo Caprilli?) che qualsiasi persona che vive a Livorno può farsi, c’è il dramma degli ex lavoratori del Caprilli.

– l’Ippodromo è abbandonato e privo di qualsiasi progetto…

Nulla. Nulla che possa chiarire- in modo semplice e trasparente- cosa si intende fare del Caprilli e dell’Area adiacente, compresa la Ceschina, e come possano essere riconquistate ad attività produttive ed alla giusta e sacrosanta possibilità di fruizione della cittadinanza.

SLC e CGIL non hanno mai smesso di credere che quell’area debba essere destinata alla produzione di Servizi alla cittadinanza, e che debbano insediarsi attività produttive e Lavoro, con la Lmaiuscola.

E non abbiamo mai smesso di seguire la vicenda dei lavoratori ridotti sul lastrico, tuttora alla ricerca di una nuova occupazione: tutti si sono sbracciati per dargli ragione ma in questo caso nessun decisionismo e nessuna determinazione è pervenuta da chi aveva ed ha – oltre ogni voglia di indagine su un passato molesto e maldestro- la responsabilità di governare il presente drammatico.

Saremo coi lavoratori del fu Ippodromo Caprilli anche in una ulteriore fase vertenziale”.

Beppe Luongo – Segretario Generale Slc Cgil Provincia di Livorno

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento