Collesalvetti 2 Ottobre 2021

Chiusura linea ENI, Romano (Pd): “Il Parlamento si faccia sentire e richiami il ministro Giorgetti ai propri doveri”

andrea romano pdLivorno 2 ottobre 2021

Le parole dell’onorevole Andrea Romano (PD) sulla chiusura della linea carburanti della raffineria Eni nel 2022

“La raffineria ENI di Stagno è ancora una volta in emergenza lavoro:

nessuna notizia dall’azienda circa i piani industriali e di investimento, nessuna notizia sull’inclusione dell’impianto nei piani di transizione energetica ricompresi nel PNRR, nessuna risposta dal Ministro per lo Sviluppo Economico alle tante sollecitazioni venute dai Sindaci del territorio e dalle organizzazioni sindacali.

E’ il momento che anche il Parlamento si faccia sentire, richiamando il Governo (e in particolare il Ministro Giorgetti) ai propri doveri.

 

Per questo  ho presentato, insieme ad altri parlamentari toscani del Partito Democratico che ringrazio per il sostegno, questa interrogazione in Commissione Attività Produttive.

INTERROGAZIONE PARLAMENTARE IN COMMISSIONE
Al Ministro dello sviluppo economico

 

premesso che:
il futuro dell’impianto Eni di Stagno (Livorno) continua a destare fortissime preoccupazioni nei circa mille lavoratori diretti e dell’indotto, nelle associazioni sindacali e nelle amministrazioni locali dei comuni della costa livornese per il sommarsi dell’assenza di comunicazioni chiare di parte aziendale circa le prospettive di investimento, del blocco del turn over con conseguente e forte esasperazione dei turni del personale, del mancato coinvolgimento dell’impianto stesso nei piani di transizione energetica ricompresi nel PNRR;

lo scorso 5 agosto i sindaci dei comuni di Livorno, Rosignano Marittimo e Collesalvetti hanno scritto al Ministro per lo Sviluppo Economico, e in copia al Presidente della Regione Toscana, sollecitando la convocazione urgente del Comitato esecutivo dell’Accordo di Programma per il rilancio competitivo dell’Area costiera livornese sottolineando che tale Comitato non si riunisce da oltre diciotto mesi, che la pandemia ha duramente colpito un territorio già riconosciuto come Area di crisi industriale complessa, che esistono “forti elementi di incertezza sulle prospettive della Raffineria Eni che devono trovare risposte, garantendo un futuro di lungo periodo di questo insediamento”; tale lettera non ha finora avuto alcuna risposta da parte del Ministro per lo Sviluppo Economico;

Le organizzazioni sindacali hanno formalmente richiesto di incontrare Governo e Regione sul futuro dell’impianto Eni di Stagno, in sede istituzionale e insieme agli enti locali, ma ad oggi non risulta ancora alcuna convocazione nonostante la disponibilità immediatamente manifestata dai Comuni di Livorno, Rosignano Marittimo e Collesalvetti;

appare necessario e urgente che venga elaborata, condivisa e comunicata una strategia industriale relativa all’impianto Eni di Stagno capace di dare espansione e consolidamento agli investimenti e quindi ai livelli occupazionali della raffineria, la cui centralità per l’occupazione, la capacità produttiva e la coesione sociale del territorio livornese è evidente da decenni; di tale strategia industriale appare indispensabile che una componente fondamentale sia il pieno coinvolgimento dell’impianto da un lato nel percorso di transizione energetica del gruppo e dall’altro nei piani di transizione energetica ricompresi nel PNRR;

Per sapere:

se il Ministro interrogato sia a conoscenza dei fatti esposti in premessa e quali iniziative intenda assumere, per quanto di sua competenza, per assicurare all’impianto Eni di Livorno il consolidamento degli investimenti e dei livelli occupazionali all’interno di un chiarimento delle sue prospettive future, anche attraverso da un lato l’apertura con Eni un tavolo di confronto congiunto tra Governo, Regione, Enti Locali e con il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali e dall’altro la convocazione urgente del Comitato esecutivo dell’Accordo di Programma per il rilancio competitivo dell’area costiere livornese così come sollecitato da ultimo dai Sindaci di Livorno, Rosignano Marittimo e Collesalvetti.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione