Ambiente 22 Settembre 2022

Collesalvetti, caso di Dengue: scatta la disinfestazione straordinaria

Oggi a partire dalle 14 in sei vie del Comune

collesalvetti cittadella dello sport

Area verde a Collesalvetti – Foto d’archivio

Collesalvetti (Livorno), 22 settembre 2022 – Il Comune di Collesalvetti informa la cittadinanza che “in seguito alla segnalazione di un caso di Dengue contratta da una persona rientrata da un viaggio in area tropicale, a tutela della salute pubblica e per estrema precauzione,

il Sindaco del Comune di Collesalvetti ha emesso un’ Ordinanza per poter effettuare gli interventi sotto descritti al fine di ridurre la presenza di zanzare.

E’ quindi necessario, solo per le aree indicate, rendere accessibili al personale incaricato (ASL, Ditta Salvambiente Servizi sas e Polizia Municipale), che sarà dotato di documento di riconoscimento, le pertinenze esterne (es. giardini, orti, cortili, piazzali, giardini e terrazze ecc.) al fine di effettuare gli interventi/trattamenti ritenuti utili che sono stati programmati:

dalle ore 14 del giorno 22/09/2022 fino al termine lavori

L’area di intervento, come da prescrizione dell’Azienda Usl Toscana Nord Ovest, comprende:

Via Curiel dal n. 1 al n. 17 e dal n. 2 al n. 8
Via C.Marchesi n. 11
Corso Italia dal n. 26 al n. 46 e n. 9
Via Barontini dal n. 10 al n. 20
Via Di Suese dal n. 2 al n. 6
Via F.lli Rosselli dal n. 42 al n. 46 e dal n. 21 al n. 31

In caso di maltempo il trattamento sarà posticipato alla prima data utile.

Contestualmente al sopralluogo verrà rilasciato materiale informativo e comunque il personale suddetto sarà a disposizione per i chiarimenti necessari. Riportiamo di seguito alcune notizie sulla malattia e gli interventi consigliati anche dal Ministero della Salute.

La Dengue è una malattia simil-influenzale causata da un virus presente in paesi tropicali e subtropicali che si trasmette attraverso la puntura di alcuni tipi di zanzare (genere Aedes);

non esiste la trasmissione diretta da persona a persona.

La Dengue non è presente nel nostro paese ed i casi che si riscontrano sono contratti durante viaggi in paesi extraeuropei.

Il vettore principale nei paesi di origine della malattia è una zanzara (Aedes aegypti) che in Italia non è presente; nel nostro territorio il virus può essere trasmesso dalla zanzara tigre (Aedes albopictus), che da alcuni anni si è largamente diffusa.

Quando si verifica un caso di Dengue, vengono attuati interventi di disinfestazione nella zona dove il malato ha soggiornato dopo il rientro in Italia;

questi interventi hanno lo scopo di ridurre momentaneamente la densità delle zanzare presenti per evitare la possibilità, anche se remota, che qualcuna di queste possa essere infettata dal virus pungendo il malato e trasmetterlo poi ad altri.

Si tratta quindi di interventi precauzionali, utili proprio perché ancora la malattia non è presente in Italia e consistono nel rimuovere le raccolte d’acqua che possono essere sede di sviluppo delle larve di zanzara,

trattare con prodotti antilarvali quelle non eliminabili come le vasche ed i pozzetti (nei pozzetti viene fatto anche un trattamento contro le zanzare adulte) e trattare in modo mirato con prodotti adulticidi le aree verdi dove le zanzare tigri di solito stazionano (es. siepi).

IN CONCOMITANZA COL TRATTAMENTO SI RACCOMANDA:

di non sostare in prossimità degli operatori che effettuano il trattamento di disinfestazione;
di tenere chiuse le finestre, di non esporre i panni all’esterno;
di allontanare gli animali di proprietà presenti nelle aree dell’intervento (tartarughe, vasche pesci, cani, gatti, volatili ecc.) e proteggere i loro ricoveri e suppellettili (es. ciotole per l’acqua);
di allontanare/proteggere i giochi dei bambini;
di avvertire il personale in caso di aree adibite ad orti, ed indicare la presenza di vasche con pesci e/o tartarughe”.

CONDIVIDI SUBITO!