Collesalvetti 26 Novembre 2021

Collesalviamo l’ambiente: “Difficile la vita degli alberi a Collesalvetti!”

Collesalvetti (Livorno) 26 novembre 2021

Collealviamo l’ambiente e gli alberi a Collesalvetti:

“E’ da tempo che denunciamo all’Amministrazione Comunale la non corretta gestione del patrimonio arboreo del nostro comune. Sempre più frequenti sono stati negli ultimi anni gli interventi di abbattimento di alberi senza la prevista compensazione o la loro drastica potatura.

Lo scempio del nostro patrimonio arboreo è sotto gli occhi di tutti!

Gli interventi di “capitozzatura” ovvero la drastica potatura senza alcun criterio, sono da evitare come riportato sia nel Regolamento per la tutela del verde” del nostro comune che dal decreto del 10 Marzo 2020 che recita quanto segue:” Gli interventi di potatura devono essere svolti unicamente da personale competente …., in particolare si deve evitare di praticare la capitozzatura, la cimatura e la potatura drastica perché indeboliscono gli alberi e possono creare nel tempo situazioni di instabilità che generano altresì maggiori costi di gestione”

Questo potrebbe essere a nostro avviso considerato un danno ambientale a seguito del danneggiamento del patrimonio arboreo pubblico tenendo conto degli innumerevoli servizi ecosistemici che ogni albero eroga alla collettività sotto il profilo ambientale: drenaggio, stabilizzazione del suolo, depurazione delle acque superficiali, assorbimento di polveri, riduzione della temperatura, assorbimento di CO2 e gas climalteranti, riduzione degli inquinanti chimici, valore ornamentale e paesaggistico, incremento di valore degli immobili circostanti, supporto per gli insetti impollinatori.

Non abbiamo un censimento ed un piano del verde, un bilancio arboreo, strumenti previste dalla legge e che rappresentano la base per una corretta gestione sostenibile del verde urbano.

Eppure nel Novembre 2020 l’assessore all’ambiente dichiarava “l’emergenza climatica” per il nostro comune affermando che era necessario mettere in atto tutte quelle necessarie azioni per combattere i cambiamenti climatici in atto. Forse era solo “Bla bla bla”?

Assistere alla messa a dimora di una piantina di 20 cm durante la “Giornata degli alberi” non serve a dimostrare sensibilità verso l’ambiente!

Alla COP26 è stata ribadita l’importanza della salvaguardia del patrimonio verde per limitare l’aumento della temperatura della Terra. Nelle nostre aree urbane abbiamo bisogno di più aree verdi: più parchi, più viali, più vere e proprie foreste tra loro collegate da corridoi ecologici. L’utilità di questi interventi è fuori di discussione.

Chiediamo all’amministrazione di fermare immediatamente questo scempio e di dimostrare una maggiore sensibilità ambientale ottemperando a quanto previsto dalle leggi e regolamenti vigenti effettuando un censimento del verde, dotandosi di un piano del verde e di un bilancio arboreo e mettendo in pratica quanto promesso!

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, offerte 23 novembre - 6 dicembre
Inassociazione