Cronaca 1 Novembre 2019

Commemorazione dei Caduti e Festa dell’Unità Nazionale: le cerimonie del 2 e 4 novembre, le modifiche alla viabilità

Commemorazione dei Caduti e Festa dell’Unità NazionaleLivorno, 1 novembre 2019 – Il Comune di Livorno partecipa anche quest’anno alle celebrazioni nazionali del 2 Novembre (Commemorazione dei Caduti) e del 4 Novembre (Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate) con una serie di cerimonie che coinvolgeranno le istituzioni locali e la cittadinanza.

Per la ricorrenza il Comune di Livorno ha fatto affiggere un manifesto con il programma delle iniziative e il messaggio del sindaco Luca Salvetti alla cittadinanza.

Questo il testo del messaggio del Sindaco:

“Sono trascorsi più di 100 anni da quel 4 novembre del 1918 in cui, con l’armistizio di Villa Giusti, si concludeva la più sanguinosa guerra che l’umanità avesse fino a quel momento sperimentato.
Un’ecatombe di uomini e donne mai conosciuta prima, pochi anni dopo sopravanzata da quella ancor più terrificante del secondo conflitto mondiale.

650 mila militari, quasi 600 mila civili, travolti dalla dalla furia della guerra che meritano il rinnovato ricordo dei nostri concittadini per l’impressionante tributo di vite bruciato in quelle trincee e pianure.

Giovani di ogni estrazione sociale e provenienza geografica in quel novembre scongiurarono una ancor più disastrosa capitolazione morale oltre che militare. Il tragico compimento dell’unità nazionale forgiato nel sacrificio di un’intera generazione.

Questa era l’Europa cento anni fa. Un continente che avrebbe due decenni dopo sperimentato la feroce faccia del nazionalismo, aggressivo e disumano, prevaricatore delle minoranze e dei valori di libertà e democrazia.

L’Europa è stata a lungo tenuta a riparo dai gelidi venti della guerra dal patto comunitario. Patto che chiede un costante impegno rinnovativo e innovativo, perché l’affievolimento della memoria non comprometta 70 anni di convivenza e conquiste sociali.

Il sacrificio delle nostre Forze Armate, che omaggiamo in questa ricorrenza, potrebbe apparire oggi vano o lontano nel tempo.

Così non è, visto il sempre rinnovato spirito di servizio verso il paese che ha sempre ispirato l’azione dalle Forze Armate italiane, vivificato dalla fedeltà costituzionale repubblicana e dalla vocazione europeista.

Per questo ringraziamo con rinnovato convincimento gli uomini e le donne delle FF.AA. italiane”.

LE INIZIATIVE

Cerimonia del 2 novembre al Cimitero comunale della Cigna

Sabato 2 novembre, giorno della Commemorazione dei Defunti, si svolgerà la tradizionale cerimonia in ricordo dei Caduti di tutte le guerre e nelle missioni di pace al Cimitero comunale della Cigna (“cimitero dei Lupi”).

Le celebrazioni inizieranno alle ore 9.30, al sacrario militare del cimitero, con l’Alzabandiera contemporaneo delle bandiere italiana, francese e austriaca, a cui seguirà la celebrazione della Messa (in caso di avverse condizioni meteorologiche sarà celebrata nella chiesa di San Tobia del cimitero). Sarà presente la Fanfara dell’Accademia Navale.

Alle ore 10.10, al Sacrario, presso i monumenti ai Caduti italiani, francesi, austriaci, i rappresentanti delle istituzioni civili e militari cittadine e dell’Associazione nazionale Combattenti e Reduci, nonché i consoli presenti, deporranno corone in ricordo di tutti i Caduti.

La cerimonia si concluderà con la visita di tutti i presenti, con in testa gonfaloni e labari, ai monumenti funebri in onore ai Caduti Partigiani, ai Caduti Garibaldini e ai Caduti nei Lager nazisti.

Le modifiche alla viabilità

 

Sabato 2 novembre, con efficacia a partire dalla mezzanotte del giorno precedente, in via don Aldo Mei (nell’intero piazzale antistante al cimitero) sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata, per consentire il momentaneo spostamento sul lato sud del piazzale dei banchi dei venditori ambulanti di fiori. Durante la mattinata di sabato, fino al termine delle cerimonie, su tutto il piazzale sarà in vigore anche il divieto di transito, eccetto veicoli adibiti ai servizi funebri e veicoli militari e di rappresentanza.

Cerimonia in memoria del Presidente Ciampi

Sempre nella mattina di sabato 2 novembre, si svolgerà la cerimonia ufficiale in memoria del Presidente Carlo Azeglio Ciampi.

Alle ore 11.30, presso la cappella di famiglia al Cimitero della Misericordia, è prevista la deposizione sulla tomba del Presidente Ciampi di due cuscini di fiori, uno inviato dal Presidente della Repubblica Mattarella, e un altro da parte del Comune di Livorno.

A presenziare alla cerimonia saranno il Prefetto e il Sindaco di Livorno, secondo un appuntamento annuale di omaggio al Presidente livornese, in occasione della Commemorazione dei Defunti.

Celebrazioni del 4 Novembre

Il 4 novembre 1918, con la resa dell’impero austro-ungarico, per l’Italia si concludeva la Prima Guerra Mondiale, e si completava il ciclo di eventi che attraverso il Risorgimento portarono all’Unità del Paese e alla definitiva formazione dello Stato Italiano.
Lunedì 4 novembre le celebrazioni cittadine inizieranno alle ore 9.40 in via Ernesto Rossi, dove, dopo lo schieramento dei Gonfaloni di Comune e Provincia di Livorno e dei Labari delle rappresentanze delle associazioni combattentistiche, è prevista (alle ore 10) la deposizione di una corona al Bassorilievo del Partigiano da parte del Prefetto, del Sindaco, del Presidente della Provincia, del Comandante del Presidio Militare e del Presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani di Livorno.
Successivamente le autorità e le rappresentanze si trasferiranno al Monumento ai Caduti in piazza della Vittoria, dove sarà schierato il Reparto d’Onore Interforze e la Fanfara dell’Accademia Navale. La cerimonia ufficiale inizierà alle ore 10.20 con l’Alzabandiera. Seguirà la deposizione di corone di alloro e la lettura dei messaggi del Presidente della Repubblica e del Ministro della Difesa.
Alle ore 11, a Palazzo Comunale, nella Sala delle Cerimonie, il sindaco Luca Salvetti saluterà i rappresentanti delle istituzioni civili, militari e religiose cittadine.

Le modifiche alla viabilità e alle linee dei mezzi pubblici
Per consentire lo svolgimento delle cerimonie, lunedì 4 novembre saranno in vigore le seguenti modifiche alla viabilità:
dalle ore 7 fino al termine delle cerimonie:
istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata (eccetto veicoli autorizzati, e con soppressione degli spazi di sosta a pagamento gestiti da Tirrenica Mobilità) in via Magenta, nella corsia di piazza della Vittoria compresa tra il Monumento ai Caduti e via Poggiali, nell’intero tratto di piazza della Vittoria antistante al Monumento ai Caduti e nell’area compresa tra il Monumento e via del Collegio; nel tratto costituito dall’intersezione via Rossi/via Goldoni/via Magenta;
dalle ore 9.45 fino al termine delle cerimonie istituzione del divieto di transito nel tratto di via Ernesto Rossi compreso tra piazza Cavour e via Magenta, in via Magenta, in piazza della Vittoria nel tratto antistante al Monumento ai Caduti.

I bus del trasporto pubblico che abitualmente percorrono via Rossi e via Magenta osserveranno itinerari alternativi già autorizzati per altre linee.

I mezzi dei rappresentanti delle istituzioni che parteciperanno alla cerimonia in Comune potranno parcheggiare in via Pollastrini, dove dalle ore 7.30 sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata.

CONDIVIDI SUBITO!