Cronaca 24 Novembre 2020

Commissione Covid, gli interventi di Garufo e Lucetti

Commissione consiliare Sars Covid-19, il resoconto della seduta del 23 novembre

Gli interventi dell’assessore Garufo e della presidente della commissione Lucetti

Livorno, 24 novembre 2020

Nella riunione di ieri, lunedì 23 novembre, della Commissione Sars Covid 19 è stato fatto il punto sulle tematiche del commercio e del turismo in relazione all’impatto che la diffusione della pandemia ha avuto su questi settori.

L’assessore al Commercio del Comune di Livorno, Rocco Garufo, ha ribadito l’impegno dell’Amministrazione nel contrasto all’emergenza.

Un impegno che complessivamente si è concretizzato in una spesa che si aggira sui 10 milioni di euro fra risorse proprie e risorse statali.

Tra gli interventi messi in campo dall’Amministrazione comunale a favore delle categorie commerciali:

figura tanto quello relativo all’abbattimento della parte variabile della TARI per un importo di 3milioni 150mila euro dei quali beneficeranno, in modo prevalente le attività produttive colpite dai provvedimenti di chiusura disposti in questi mesi dai vari DPCM; quanto quello inerente alla gratuità della TOSAP per le attività di somministrazione a favore delle quali è stato preso anche il provvedimento che consente l’estensione del suolo pubblico per un valore complessivo di circa 220mila euro. Sempre in merito alla Tosap, il Comune ha previsto la sospensione della tassa a favore del commercio ambulante insieme all’impegno ad eliminarne il pagamento dal primo marzo al 31 dicembre 2020.

Erogati, inoltre, 830mila euro di sussidi alimentari dei quali hanno beneficiato oltre 90 attività commerciali nei quali i buoni erano spendibili.

Investimenti sono stati realizzati anche a favore del Mercato Centrale sia per l’adeguamento alle norme anti Covid per i mesi di novembre e dicembre (45mila euro) sia per l’impianto di illuminazione artistica all’esterno della struttura (95mila euro).

Risorse sono state predisposte dal Comune anche nell’ambito dei contributi per la locazione degli esercizi commerciali per 150 mila euro, dai quali rimangono ancora 77mila euro da assegnare con nuovo bando; così come fondi sono stati impiegati per i grandi eventi fra cui Effetto Venezia e Cacciucco Pride (600mila euro) e per il video di promozione “Livorno è Unica” (30mila euro).

Abolita, inoltre, la tassa di soggiorno dal 1 maggio 2020 per 820mila euro.

Nel contempo, come ha illustrato sempre l’assessore, è proseguito il lavoro di più ampio respiro che si è concretizzato nell’assegnazione del progetto di “Start up” dell’ambito turistico, il quale prevede la costruzione di una strategia di marketing del territorio fondata sull’individuazione dei principali prodotti turistici, dei mercati prevalenti e degli strumenti di comunicazione e promozione più adeguati a perseguire la strategia. Sul versante del commercio da richiamare l’assegnazione dell’incarico a Simurg per la redazione del piano del commercio su aree pubbliche.

“L’amministrazione comunale ha messo in campo una serie di azioni e risorse per contrastare una delle crisi peggiori mai viste nella nostra epoca – commenta l’Assessore Garufo – e tuttavia la crisi ci ha mostrato anche delle vie di innovazione da seguire: consegne a domicilio, ausilio di supporti telematici, servizi e prodotti innovativi. Si tratta di costruire un sistema di servizi molto più mirato sulle esigenze delle persone di quanto non riescono a fare i ‘giganti del commercio online’. E’ questa la strada seguire per il futuro e la sfida che il commercio di vicinato deve accettare, e in parte ha già accettato. Il Comune può fornire il supporto nel fare rete fra i vari soggetti istituzionali, trovare canali di finanziamento adeguati, investire risorse proprie per analisi e consulenza.”

Esprime soddisfazione la Presidente della Commissione Cristina Lucetti: “Sono onorata per l’attenzione che le associazioni di Categoria, i Sindacati e la Camera di Commercio riservano alle sedute della Commissione; un segno evidente che trattiamo temi di reale importanza per la città e il riconoscimento di una funzione positiva che svolgiamo nella rete delle istituzioni cittadine. La seduta sul commercio e turismo ha fatto emergere non solo il lavoro fatto dall’amministrazione, ma anche degli spunti molto interessanti sui quali lavorare per il futuro. Trovo molto interessante la proposta della CGIL di una piattaforma per agevolare il commercio online che potrebbe essere una chiave per rilanciare il tessuto commerciale cittadino nel futuro, cosi come credo che sia molto importante il lavoro da impostare sul piano del commercio in aree pubbliche e il piano per l’avvio dell’ambito turistico. In un momento difficile come questo abbiamo bisogno di creare raccordi forti fra chi amministra la cosa pubblica e associazioni che rappresentano gli interessi della città.”

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento