Cronaca 24 Novembre 2020

Confcommercio: “Non lasciamo gli imprenditori soli contro la criminalità”

Furti, spaccate, danni ingenti a imprese che stanno già scontando abbastanza mancanza di fatturato a seguito dei due lockdown e di una economia impazzita.

 

pieragnoli confcommercioLivorno 24 novembre 2020

“Nulla di nuovo, i nostri piccoli imprenditori sono sempre bersaglio facile della micro criminalità”

A ricordarlo è il direttore provinciale Confcommercio Federico Pieragnoli.

“Ma in questo momento in cui tanti di loro è costretta alla chiusura o a regime ridotto, dopo gli investimenti per la sicurezza;  con il clima di pesante incertezza per il futuro, non è tollerabile lasciarli in mano a ladri e balordi.

Ci chiamano quotidianamente negozianti depauperati della loro capacità imprenditoriale, prontissimi a osservare le regole dell’emergenza pandemica, che si vedono passare davanti al naso i grossi pacchi acquistati in alcuni centri commerciali sfacciatamente incuranti dei divieti di vendita.

Poi la notte gli spaccano le vetrine facendo danni ingenti per portare via pochi spiccioli o qualche salame.

 

Purtroppo le città deserte attirano i malintenzionati, abbiamo sempre guardato le amministrazioni contro la desertificazione dei centri.

Ora ci troviamo di fronte al silenzio inaudito delle chiusure forzate e non possiamo ammettere che la criminalità piccola e grande vi si insinui con il fracasso dei vetri rotti.

Facciamo appello alle forze dell’ordine, al prefetto, al questore e ai sindaci affinché rispondano all’emergenza furti e spaccate e intensifichino i controlli”.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento