Cronaca 13 settembre 2019

Confcommercio su ricezione alberghiera e ristorazione: mancano gli stranieri ma il settore tiene

Neri dei Ristoratori e Vignoli degli Albergatori Confcommercio sulla stagione e la necessità del rilancio

 

Neri dei Ristoratori Confcommercio

Livorno 13 settembre 2019 – Un bilancio in chiaroscuro quello abbozzato da ristoratori e albergatori Confcommercio per quanto riguarda l’estate 2019. Nonostante i disturbi del meteo nella primissima stagione, per i tre mesi estivi le presenze non hanno mostrato criticità eccessive, anche se quest’anno i fatturati hanno subìto una netta diminuzione del turismo straniero.

“Mentre abbiamo avuto un buon riscontro dalla clientela locale e da quella fuori provincia, non possiamo non notare la riduzione delle presenze straniere, soprattutto dalla Germania, e un accorciamento del periodo medio di permanenza. Evidentemente l’affievolirsi dell’allarme terrorismo in Medio Oriente con la conseguente ripresa dei viaggi all’estero ha influito negativamente sull’attrattività delle nostre zone”.

Il presidente provinciale Ristoratori Confcommercio Giovanni Neri lamenta l’aleatorietà dei fattori che influenzano l’andamento turistico sul territorio. “Meteo, posizione dei ponti festivi sul calendario, instabilità politica e sicurezza delle mete straniere, disponibilità economica delle famiglie. Attualmente siamo completamente in balìa di fenomeni esterni al nostro operare. Dovremmo invece insistere sulla riqualificazione delle strutture e dei servizi, sia da parte degli operatori, sia da parte della pubblica amministrazione”.

Secondo il presidente provinciale degli Albergatori Confcommercio Gianni Vignoli “la pur lieve crescita degli ultimi anni si è arrestata. Adesso dobbiamo creare le condizioni favorevoli a investimenti e innovazione. Ridurre la pressione fiscale, combattere la concorrenza sleale, concordare una pianificazione dei servizi al visitatore, rendere vivibili i centri urbani. Sono questi i passi che permetteranno, nel medio periodo, di influenzare fattivamente l’indice di presenze sottraendolo all’imponderabilità”.

“Per quanto riguarda Livorno, – aggiunge Giovanni Neri – chiederemo un incontro agli assessori Cepparello e Garufo per parlare di commercio, turismo, tassa sui rifiuti, nonché per rinnovare la richiesta di attenzione alla sicurezza e al decoro cittadino”.
In questo contesto Neri e Vignoli ringraziano le Forze dell’Ordine per il lavoro svolto nel periodo estivo, in particolare contro la malamovida e lo spaccio.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento