Nera 21 Settembre 2017

Controlli del territorio, tre arresti e due denunciati

Polizia di Stato: Livorno, tre arresti e due denunciati in stato di libertà, controlli serrati e continuativi

Nel tardo pomeriggio del 19 settembre, alle ore 18.45 in via Pini ( zona Nord), i servizi di controllo del territorio posti in essere dal personale di UPGSP, rafforzati dalla presenza delle volanti del Reparto Prevenzione Crimine, conducevano all’arresto del tunisino B.A.K. del ’77. Al quale veniva notificato un “ provvedimento di revoca di decreto di sospensione di ordine di esecuzione per la carcerazione e di ripristino dell’ordine medesimo emesso dall’ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Livorno”.

Il tunisino, individuato appunto in via Pini, alla vista della volante tentava una fuga a piedi al fine di sviare un eventuale controllo degli operatori, ma veniva raggiunto ed identificato. Lo stesso doveva espiare ancora una pena di 8 mesi.

Nella mattinata di ieri, invece , verso le 10.15 in questa Via Passaponti ( quindi zona Garibaldi), il personale delle volanti procedeva al controllo di due stranieri, I.M.A. del 70 e B. O. dell’88 ; gli stessi venivano tratti in arresto ( B.O. già in carcere; per I.M.A. questa mattina ci sarà la direttissima) per spaccio di sostanza stupefacente , in quanto trovati in possesso di 7 involucri di cocaina del peso totale di 7,44 gr. e la somma di 400 euro, tutto riferito all’ attività di spaccio posta in essere dagli stessi. Nell’ambito della conseguente perquisizione domiciliare veniva rinvenuta dagli operatori una bilancina di precisione, sostanza per il taglio e di materiale idoneo al confezionamento delle dosi.

Il B..O. veniva indagato in stato di libertà anche per le false generalità, in quanto sotto l’alias pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Livorno nel 2016.

Nell’ambito dei medesimi servizi del controllo del territorio, il personale  della Squadra Mobile , a seguito di alcune segnalazioni di spaccio di stupefacenti all’interno della stazione ferroviaria, effettuava un servizio specifico, nel corso del quale rintracciava e deferiva all’AG ai sensi dell’art. 73 c.1 e 5 DPR 309/90 un cittadino extracomunitario tale O.L. nato a Lagos (NG) del 1982 e residente in Pontedera (PI) .

A bordo di un convoglio ferroviario gli operanti procedevano al controllo del soggetto che estraeva di tasca e lasciava cadere sul sedile accanto al suo un involucro in cellophane nero termosaldato, contenente gr. 6,53 lordi di sostanza stupefacente tipo Marijuana (come risultato da successivi accertamenti esperiti presso il locale Gabinetto di Polizia Scientifica), di cui dichiarava di non farne uso personale. Si rinveniva altresi il suo portafogli, che conteneva la somma di € 80,00. Tutto debitamente sequestrato.

Livorno, 21 settembre 2017

CONDIVIDI SUBITO!