Aree pubbliche 28 Febbraio 2019

Coriandoli di plastica, non usateli in luoghi pubblici, l’appello di Vece

Tutela dell’ambiente

CORIANDOLI PLASTIFICATI, APPELLO A NON USARLI NEI LUOGHI PUBBLICI

L’assessore Vece: “Non sono biodegradabili, finiscono negli scarichi e inquinano il mare”

Livorno, 28 febbraio 2019 – L’Amministrazione comunale lancia un appello alla cittadinanza a non usare i coriandoli plastificati, quantomeno all’aperto e sul suolo pubblico.

 

Questi coriandoli, realizzati con materie plastiche che conferiscono un aspetto sfavillante e di dubbio gusto, in questi giorni di carnevale hanno fatto la loro comparsa anche a Livorno, dove si possono vedere luccicare abbandonati su strade, piazze, parchi e aiuole.

 

Ma è dal punto di vista ambientale che i coriandoli plastificati sono particolarmente dannosi: non essendo biodegradabili, si depositano su prati e terreni, e alle prime piogge vengono trascinati nelle condotte fognarie e quindi in mare, con tutte le conseguenze che è facile immaginare.

 

“Nell’attesa che venga emanata una specifica ordinanza in merito – dichiara l’assessore all’ambiente Giuseppe Vece – come hanno già fatto altre amministrazioni quali quelle di Venezia e Rimini, invitiamo la cittadinanza ad utilizzare da subito solo i tradizionali coriandoli di carta, evitando di impiegare all’aperto coriandoli, tubi sparacoriandoli e stelle filanti in plastica. Invitiamo anche i commercianti a dare adeguate indicazioni agli acquirenti, affinché i coriandoli plastificati siano adoperati solo in occasione di eventi privati in luoghi al chiuso, dove a fine festa possano essere raccolti e smaltiti”.

CONDIVIDI SUBITO!