Aree pubbliche 11 Marzo 2020

Coronavirus, da domani chiudono tutti i negozi ad eccezione di alimentari e farmacie

Banche e poste rimarranno aperte. Provvedimento in vigore fino almeno il 25 marzo

coronavirus_giuseppe_conte_italia_chiusaRoma, 11 marzo 2020 – L’annuncio era atteso da oggi. Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato la chiusura di tutti gli i negozi che non siano alimentari, farmacie e cibo da asporto. Quindi serrande giù anche per bar e ristoranti. Chiusi anche i parrucchieri. Stop anche ai reparti aziendali che non sono indispensabili per la produzioni. Vanno avanti le fabbriche, le industrie e l’agroalimentare, purché siano rispettate le norme di sicurezza. Restano attivi e garantiti i servizi bancari e i trasporti e tutte le attività accessorie ai sistemi in attività. Uno sforzo ulteriore per la Nazione ma un passo in avanti per il contenimento del Coronavirus e per ridurre lo stress per il sistema sanitario nazionale. Domenico Arcuri sarà commissario delegato per l’emergenza che curerà il rafforzamento della struttura mediche. “La regola madre – ha concluso Conte – è limitare al massimo gli spostamenti per motivi lavorativi”. Per vedere i risultati di queste nuove regole, in termini sanitari, saranno necessarie almeno due settimane. “Se saremo tutti a rispettare queste regole, usciremo prima da questa emergenza. Siamo parte della medesima comunità. Rimaniamo distanti oggi per abbracciarci con più calore domani”.

 

Ecco il discorso del presidente Conte

CONDIVIDI SUBITO!