Cronaca 24 Ottobre 2020

Covid e Sanità Toscana, solo i pazienti particolarmente fragili potranno ricevere visite in ospedale

Tutto quello che prevede l'ordinanza sulla sanità firmata da Eugenio Giani

Toscana (Livorno) 24 ottobre 2020

Nuova ordinanza del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani per fronteggiare l’aumento dei nuovi contagi da Coronavirus.

L’ordinanza è stata messa a punto insieme al nuovo assessore alla sanità Simone Bezzini

La nuova ordinanza contiene dunque interventi restrittivi sulla Sanità:

 

1 – Limite alle visite negli ospedali: solo i pazienti particolarmente fragili potranno essere visitati dai parenti per tempi molto contenuti.

2 – Vengono attivate le centrali operative di coordinamento delle attività sanitarie delle tre Asl per un uso ottimale di tutte le risorse, ospedaliere e territoriali.

3 – Le Asl dovranno reperire fino ad almeno 1500 camere in strutture ricettive alberghiere da destinare alla funzione di Albergo Sanitario fino alla fine di dicembre, con possibilità di prosecuzione.

4 – Dovranno essere attivate subito 30 unità Usca (Unità speciali di continuità assistenziale) per la gestione dei casi Covid positivi a domicilio o presso alberghi sanitari.

5 – si realizzano centrali di tracciamento in grado di garantire questa funzione per tutti i nuovi casi del giorno, e i loro contatti per ordinare la eventuale quarantena. Per fare questo si prevede il reclutamento di personale medico anche proveniente dagli ultimi due anni dei corsi universitari.

6 – Le Asl forniranno test antigenici rapidi alle Rsa, ai medici di medicina generale e ai pediatri di famigli. Estar assicurerà la fornitura per 50mila test ogni settimana.

 

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento