Cronaca 10 Maggio 2020

CTT, le “inadempienze e violazioni” segnalate da Usb

autobus vuoti (3)Livorno 10 maggio 2020 – Il sindacato USB, con una nota ufficiale, interviene segnalando “inadempienze e violazioni da parte dell’azienda  CTT Nord”. Quello che segue è il suo documento inviato alla stampa.

“Visto che l’Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale N° 47 del 02 Maggio 2020 prevede tra l’altro:

3) una riprogrammazione del servizio del tpl ed un attento monitoraggio da parte delle Aziende di Trasporto Pubblico Locale della Toscana in coordinamento con gli Enti territoriali affidanti e/o competenti e l’Amministrazione regionale (per la diversificazione della domanda di trasporto del bacino di utenza), a far data dal 4 maggio, in relazione alle esigenze di mobilità strettamente collegate all’avvio delle attività lavorative e produttive di cui al DPCM del 26 aprile 2020 e alla capacità di spostamento delle persone con particolare attenzione nelle fasce pendolari, tenendo conto delle maggiori frequentazioni, nonche’ dell’osservanza delle condizioni igienico sanitarie dei passeggeri e di tutto il personale a bordo nel rispetto del DPCM e delle linee di indirizzo approvate con la presente ordinanza;

9) le Aziende di Trasporto Pubblico Locale, avvalendosi di tutto il personale in disponibilità o in caso di carenza attraverso l’utilizzo di personale esterno con competenza specifica, previo nulla osta del Settore del Tpl dell’Amministrazione Regionale nel caso in cui comportasse maggiori oneri a carico del bilancio regionale rispetto alle coperture previste nei relativi atti di regolazione, prevedono e rafforzano le seguenti misure:

-favorire il rispetto delle misure di contenimento della presente ordinanza e delle linee guida nazionali e regionali sia alle fermate che a bordo bus segnalandone alle Forze dell’Ordine l’inosservanza o la necessità di intervento;

-forme di controllo e verifiche dei biglietti in possesso degli utenti dal personale preferibilmente a terra delle fermate e nelle stazioni;

-forme di monitoraggio dell’andamento della domanda dell’utenza alle fermate e alle stazioni al fine di segnalare agli Enti territorialmente competenti eventuali assembramenti con particolare attenzione nelle fasce orarie dei pendolari

– promuovere ogni forma di comunicazione in tal senso su base territoriale.

Visto anche che l’Allegato A della stessa Ordinanza del Presidente della Giunta Regionale N° 47 del 02 Maggio 2020 prevede tra l’altro:

INDICAZIONI PROCEDURALI GENERALI PER L’UTILIZZO DEI MEZZI PUBBLICI

• Su ciascun mezzo pubblico è necessario esporre cartelli che indichino il mantenimento della distanza di almeno un metro tra i passeggeri e tra i passeggeri e il conducente.
• è fatta disposizione alle aziende l’installazione, ove possibile e nei tempi tecnici strettamente necessari, di dispenser per gel con liquido disinfettante per detergere le mani e la disponibilità a bordo di guanti protettivi monouso.
• E’ consentito lo stazionamento in piedi di una persona nei pressi di una seduta qualora accompagnatore di un bambino o di una persona non autosufficiente;

PRECAUZIONI IGIENICHE PERSONALI PER L’AUTISTA DEL MEZZO PUBBLICO
• Il datore di lavoro posiziona vicino al posto guida dispenser con gel per detergere le mani, per l’uso da parte dell’autista.

CON LA PRESENTE SIAMO A SEGNALARE QUANTO SEGUE:

• CTT Nord non ha provveduto a riprogrammare il servizio, a far data dal 4 maggio, in base alle esigenze di mobilità strettamente collegate all’avvio delle attività lavorative e produttive di cui al DPCM del 26 aprile 2020, tenendo conto delle maggiori frequentazioni.

Il servizio è nei fatti lo stesso dei giorni precedenti, nessun incremento di chilometri e nessuna corsa in più;

• CTT Nord non si è avvalsa di tutto il personale in disponibilità per favorire il rispetto delle misure di contenimento della presente ordinanza e delle linee guida nazionali e regionali sia alle fermate che a bordo bus, né per forme di controllo e verifiche dei biglietti in possesso degli utenti a terra alle fermate e nelle stazioni, né per forme di monitoraggio dell’andamento della domanda dell’utenza alle fermate e alle stazioni, né per promuovere ogni forma di comunicazione su base territoriale.

In conseguenza degli inadempimenti di cui sopra, sono tuttora al Fondo Bilaterale di Solidarietà centinaia di lavoratori, mentre tantissimi altri vengono quotidianamente messi in ferie d’ufficio;

CTT Nord ha arbitrariamente elevato, da mercoledì 6 maggio, il numero di passeggeri consentiti per le diverse tipologie di vetture, rendendo almeno aleatoria la possibilità del rispetto della distanza minima di un metro prevista anche dai DPCM;
• CTT Nord ha arbitrariamente consentito lo stazionamento in piedi di passeggeri in punti predefiniti e debitamente segnalati, rendendo nei fatti del tutto impossibile il rispetto della distanza minima di un metro,specie durante gli spostamenti per la salita e la discesa;
• CTT Nord non ha allo stato provveduto all’installazione di dispenser per gel con liquido disinfettante per detergere le mani e la disponibilità a bordo di guanti protettivi monouso;
• CTT Nord non ha provveduto a posizionare vicino al posto guida dispenser con gel per detergere le mani, per l’uso da parte dell’autista.
Per tutto quanto sopra chiediamo un immediato intervento da parte della Regione Toscana e della ASL PISLL Toscana nord ovest affinché CTT Nord adempia in tempi strettissimi alle disposizioni ad oggi violate”.

Coordinamento USB CTT Nord
USB Lavoro Privato Livorno

CONDIVIDI SUBITO!