Cronaca 17 Maggio 2020

Da domani spostamento libero senza autocertificazione e negozi aperti

Rimane il divieto di assembramenti, l'obbligo di mascherina e la distanza minima di un metro

Via Grande – Foto d’archivio

Livorno, 17 maggio 2020 – Come annunciato dal Presidente del Consiglio Conte, da domani vi sarà un allentamento significativo delle restrizioni dovute al coronavirus.

La prima sostanziale novità è che non dovremo più preoccuparci di motivare gli spostamenti all’interno della regione. Da lunedì 18 maggio ritorna libero lo spostamento all’interno della regione e quindi non sarà più necessaria l’autocertificazione con un valido motivo. Per cambiare regione rimangono in vigore fino al 3 giugno le vecchie regole: quindi comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza o motivi di salute.

Il libero spostamento porta con sè la libertà di incontrarsi con chi si vuole, purché a debito distanziamento. Rimane quindi il divieto di assembramento e l’obbligo di mascherina con distanza minima di un metro.

Sempre da domani possono riaprire i negozi di vendita al dettaglio e le attività legate alla cura della persona,  i ristoranti, bar e locali. Le regole del distanziamento sociale continueranno ad influenzare il precedente utilizzo di questi servizi. Dovremo infatti aspettarci code fuori da gran parte delle attività perchè gli spazi disponibili all’interno dei locali saranno significativamente ridotti e saranno inserite separazioni. Nei locali, inoltre, per il probabile stop agli impianti di climatizzazione, potrebbe fare molto caldo a breve.

I parrucchieri apriranno solo su appuntamento. Per smaltire l’enorme carico di lavoro in arrivo, il Governo ha autorizzato l’apertura domenicale e di lunedì. I nomi dei clienti saranno registrati per 14 giorni e verranno eliminati tutti i materiali ad uso promiscuo come le riviste. La capacità di ricezione dei parrucchieri sarà influenzata dallo spazio effettivo all’interno del locale.

 

CONDIVIDI SUBITO!