Politica 1 Marzo 2024

Dalla separazione in casa al divorzio il passo è breve: Giubbilei si dimette, lascia Guarducci. “Non sono stato tutelato dal partito nello scontro col candidato sindaco”

Dalla separazione in casa al divorzio il passo è breve: Giubbilei si dimette, lascia Guarducci. "Non sono stato tutelato dal partito nello scontro col candidato sindaco"Livorno 1 marzo 2024 – Dalla separazione in casa al divorzio il passo è breve: Giubbilei si dimette, lascia Guarducci. “Non sono stato tutelato dal partito nello scontro col candidato sindaco”

Giubbilei si dimette, “non sono stato tutelato dal partito nello scontro col candidato sindaco”. Primi malumori nel centro destra?

Che sul nome del candidato sindaco della lista civica (Guarducci) sostenuto dal centro destra alle prossime elezioni comunali di Livorno, ci fossero alcuni malumori interni lo si era visto fin dall’inizio ma poi tutto sembrava appacificato ed accettato.

Purtroppo però al momento qualche nodo è venuto al pettine e c’è la prima uscita dala coalizione che sostiene il candidato sindaco. Sarà un episodio isolato o avrà aperto la strada ad altri personaggi legati al centro destra? Lo vedremo più avanti, solo il tempo lo dirà.

Fatto sta che il coordinatore provinciale di Noi Moderati (una delle gambe della coalizione), ha rassegnato le sue dimissioni.

Giubbilei lo ha fatto con due righe: “Solo per comunicarVi che ho rassegnato le dimissioni da coordinatore provinciale di Noi Moderati .Vi ringrazio della pazienza e del tempo che mi avete dedicato”

All’origine di tutto l’ingresso di Azione a sostegno del candidato sindaco sostenuto dal centro destra che non è stata ben digerita da Gionata Giubbilei. “Siamo come separati in casa dopo l’ingresso di Azione nella coalizione. Subiamo la sua volontà e subiamo il disonore per non trovare la sconfitta ma avremo disonore e sconfitta” A queste affermazioni Il candidato sindaco supportato da centro destra risponde che: “se una personanon si sente a suo agio può anche andare via”

Queste parole al coordinatore provinciale Giubbilei non sono certamente piaciute. Giubbilei pensava di essere sostenuto da Lorenzo Pascucci (responsabile regionale enti locali Noi Moderati) ma non è andata così, per Pascucci è indiscusso l’appoggio al candidato sindaco della lista civica.

Giubbilei racconta: “Non sono stato tutelato sufficientemente dal partito nello scontro con Guarducci. Da qui la mia decisione di dimettermi da Noi Moderati”

Ekom-Promo-Mazzini-Olandesi-16-26-aprile
SVS 5x1000 2024
Inassociazione