Aree pubbliche 29 Novembre 2018

Dalle multe 2,5 milioni per rifare strade e marciapiedi

Ecco gli interventi finanziati nel 2018 con i proventi delle contravvenzioni

Livorno, 29 novembre 2018 – Dalla riasfaltatura di via Zola e via dell’Ardenza, al ripristino dell’illuminazione in via di Collinet, via della Valle Benedetta e Quercianella. Dall’ampliamento dell’isola pedonale tra piazza Attias e via Ricasoli, alla realizzazione di uno spartitraffico tra via Indipendenza e via degli Apostoli. Sono 19 gli interventi di messa in sicurezza delle strade e dei marciapiedi della città, alcuni dei quali già partiti e altri in fase di cantierizzazione, che sono stati finanziati dall’amministrazione comunale nel 2018 grazie agli introiti derivanti alle sanzioni del codice della strada.

In totale si tratta di 4 milioni di euro – 3,1 milioni raccolti con le contravvenzioni elevate agli automobilisti indisciplinati e 900mila euro di sanzioni frutto dei controlli con l’autovelox – che, come previsto alla normativa, devono essere reinvestiti in opere di messa in sicurezza delle strade cittadine. Di questi, circa 1,5 milioni sono stati destinati all’acquisto di veicoli in dotazione alla polizia municipale, al pagamento della previdenza sociale degli agenti e al potenziamento della capacità di riscossione del comando. Tutto il resto è stato utilizzato per ripristinare buche, migliorare l’illuminazione stradale e la sicurezza di pedoni, ciclisti e automobilisti.

“E’ importante che i cittadini sappiano precisamente che fine fanno i soldi raccolti con le multe – spiega il sindaco Filippo Nogarin -. Un’operazione trasparenza ma anche un modo per sfatare la teoria secondo cui servirebbero agli Enti locali solo a fare cassa. Al contrario: scegliere di portare avanti una politica rigorosa sul fronte dei controlli nei confronti di chi non rispetta le regole e pensa di essere il padrone assoluto della strada non ha solo una funzione rieducativa, ma rappresenta anche un vero e proprio investimento sulla sicurezza”

“In una città che rimane purtroppo ai vertici delle classifiche regionali e nazionali per il numero di incidenti gravi, in particolare lungo alcuni assi viari principali – conclude il sindaco – è fondamentale mettere la sicurezza al primo posto. E possiamo farlo anche grazie ai proventi delle sanzioni”. 

“Quelli delle multe sono introiti che non possono essere previsti ad inizio anno – aggiunge l’assessore ai Lavori pubblici, Alessandro Aurigi – ma che si possono destinare a progetti specifici solo nel momento in cui si incassano, cioè verso fine ottobre. Se siamo riusciti a farlo è grazie al lavoro puntuale degli uffici tecnici che hanno fatto le corse per impiegarli in interventi utili alla sicurezza di tutti i cittadini. Altrimenti queste risorse sarebbero finita nel calderone del bilancio generale del Comune”.

In dettaglio una breve descrizione dei principali progetti finanziati

ASFALTATURA STRADE

L’obiettivo è quello di migliorare il livello di sicurezza per il traffico veicolare e pedonale oltre che riqualificare dal  punto di vista ambientale e funzionale la viabilità di quel tratto stradale, in quanto attualmente il manto stradale si presenta in cattive condizioni di manutenzione con numerose buche originate sia dalla vetustà che dalla degenerazione di vecchie riprese su manomissioni varie.

Sono previsti interventi di riasfaltatura e la sostituzione dei chiusini nelle seguenti strade:

– via Zola, nel tratto compreso fra Via Lilla e Via Abba

– via dell’Ardenza incrocio con via Machiavelli

– via dell’Ardenza tra viale Boccaccio e l’uscita dell’autolavaggio al civico 40

PIAZZA ATTIAS / VIA RICASOLI

L’intervento è finalizzato a migliorare la sicurezza dei pedoni, anche di quelli portatori di handicap, dotandoli di camminamenti più ampi e razionalizzando gli attraversamenti pedonali in carreggiata e prevede la demolizione di due porzioni di marciapiedi posti all’incrocio tra Via Ricasoli-Corso Mazzini e Via Ricasoli-Via Mayer con il rifacimento degli stessi, contestualmente al loro ampliamento.

I chiusini danneggiati o obsoleti saranno sostituiti, mentre gli attraversamenti pedonali verranno adeguati, attraverso l’abbattimento delle barriere architettoniche e l’installazione di codici “Loges” per non vedenti e ipovedenti.

VIA DI COTETO

E’ prevista la realizzazione di un nuovo marciapiedi lungo il lato sud.

Ad oggi il camminamento è delimitato da cordoli in pietra in alcuni tratti sconnessi e con “mostra” insufficiente a protezione dei pedoni.

La pavimentazione del marciapiede si presenta disomogenea con sconnessioni e avvallamenti.

I lavori prevedono il completamento del marciapiede lato sud nel primo tratto, compreso fra viale Francesco Petrarca e via Salvo D’Acquisto, e l’allargamento del marciapiede esistente nel secondo tratto, compreso fra via Salvo D’Acquisto e viale Cassa di Risparmio.

Sempre nel primo tratto saranno eseguite le opere edili e elettriche di pubblica illuminazione mancanti (scavi e ripristini per posa in opera canalizzazione in corrugato, plinti in calcestruzzo per alloggiamento pali, pozzetti d’ispezione, corpi illuminanti e cavi elettrici) a completamento di quelle già esistenti per una lunghezza pari a circa ml.100,00.

La sistemazione consiste in una serie di interventi finalizzati alla messa in sicurezza dei pedoni con la razionalizzazione del marciapiede di via di Coteto, il quale ha una lunghezza complessiva di circa 250 mt.

VIA PIETRI

La sistemazione consiste in una serie di interventi finalizzati all’apertura della carreggiata di Via Pietri, che ha una lunghezza complessiva di circa 360 mt.

La strada in corrispondenza dell’incrocio con via Beppe Orlandi necessita di un intervento di demolizione di alcune porzioni del marciapiede esistente.

Tali lavori produrranno delle modifiche alla viabilità esistente con l’introduzione del senso unico di marcia in Via Pietri direzione Via Beppe Orlandi-Via delle Case Rosse, con l’apposizione di tutta la segnaletica stradale necessaria.

Per quanto riguarda la carreggiata esistente si procederà alla sua messa in sicurezza e riasfaltatura. E’ prevista altresì la sostituzione di alcuni cordoli fatiscenti.

Saranno inoltre realizzate alcune piccole opere fognarie per la regimazione delle acque meteoriche quali nuove caditoie dotate di griglia in ghisa carrabile allacciate alla fognatura comunale.

I chiusini esistenti nelle zone oggetto d’intervento saranno ripristinati in quota secondo le nuove livellette di progetto, con sostituzione di quelli obsoleti o deteriorati.

INDIPENDENZA / APOSTOLI

L’intervento consiste nella realizzazione di un’isola spartitraffico in corrispondenza dell’incrocio delle due strade, attualmente a raso, che possa impedire la sosta selvaggia dei veicoli. 

QUERCIANELLA

Il progetto prevede l’installazione di 4 pali alti 6 metri con lampade a Led in via dei Macchiaioli e di ulteriori 15 pali da 9 metri per completare l’illuminazione della strada.

Prevista inoltre l’installazione di un punto luce in corrispondenza della formata della linea extraurbana del tpl a Chioma e la realizzazione di un nuovo sistema di illuminazione dell’attraversamento pedonale corrispondente

VALLE BENEDETTA

L’intervento di miglioramento ed integrazione della illuminazione pubblica di un tratto di via di Levante e Via della Valle Benedetta prevede la installazione di n° 21 centri luminosi con lampade LED di cui 19 destinati alla illuminazione stradale e 2 specifici per illuminare un attraversamento pedonale.

VIA DI COLLINET

L’intervento consiste nella realizzazione della illuminazione pubblica in Via di Collinet nel tratto compreso tra via Curiel e Via  di Monterotondo con  la razionalizzazione degli impianti delle strade attigue a Villa Maurogordato.

I lavori prevedono la installazione di 22 nuovi centri luminosi in Via di Collinet nel tratto tra Via Curiel e Villa Maurogordato, uno in Via di Monterotondo; nove centri luminosi completi di  mensole e corpi illuminanti LED, da installare sui pali in cemento esistenti in Via di Monterotondo e Via di Montenero, 18 nuovi corpi illuminanti LED in Via di Collinet da installarsi su pali in acciaio esistenti in sostituzione delle vecchie armature.

CONDIVIDI SUBITO!