Ambiente 13 febbraio 2020

Di Liberti (Lega) e inceneritore Eni: “Livorno pattumiera della Toscana? Inaccettabile”

Gianluca DI Liberti, consigliere Lega

Livorno 13 febbraio 2020 – Il Consigliere comunale e Vicepresidente del Consiglio comunale di Livorno Gianluca Di Liberti sulla trasformazione Eni di Stagno: “Ci sono proposte sulle quali è possibile discutere ed altre inaccettabili; quella che Livorno diventi la pattumiera della Toscana è inaccettabile.

Il ministro Costa, il presidente Rossi, ed il sindaco di Firenze Nardella e tutta l’allegra brigata regionale che sostiene il progetto del mega-inceneritore ENI a Stagno devono essere
fermati senza se e senza ma.

Noi da sempre ci preoccupiamo della salute dei cittadini e per tutelarla siamo pronti a dare battaglia in ogni sede, e con ogni mezzo informeremo la popolazione su perché, come e chi stia
tentando di minare la qualità dell’ambiente in cui viviamo con le conseguenze che ne deriverebbero.

Siamo disgustati dalla posizione di alcune forze politiche che, evidentemente, sono disponibili a negoziare nonostante la posta in gioco sia la salute pubblica.

Abbiamo sentito parlare (M5S) di “garanzie, percorso partecipativo, opere compensative” queste sono balle ed è un modo subdolo per avviarsi ad accettare un progetto che niente a che fare con la sostenibilità ambientale. Noi, come Lega, ci batteremo fermamente e chiederemo alla cittadinanza di battersi con noi per dire NO al mega-inceneritore ENI a Stagno, un grande
business per la multinazionale ed un grande danno per i cittadini”.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento