Uncategorized 16 Marzo 2022

“Diatriba” Limoncino, anche l’azienda blocca il traffico

Livorno 16 marzo 2022

Durante la mattina di ieri, alcuni frontisti forti delle loro sentenze del tribunale di Livorno che vietano il transito dei camion oltre le 3,5 tonnellate sulla strada privata di Limoncino; hanno bloccato un camion di rifiuti che superava tale peso e diretto alla discarica

Il Camion è stato fermato all’inizio della via dai frontisti e attivisti presenti al presidio permanente. Il Camion è rimasto bloccato fino alle 18.30 del pomeriggio, poi è tornato indietro

Nel pomeriggio in segno di protesta un’auto dell’azienda della discarica ha bloccato il transito delle auto sulla via di Limoncino per circa un’ora

Le ragioni dell’azienda

I rappresentanti dell’azienda che gestisce la discarica presenti nel pomeriggio, ci hanno spiegato che:

loro hanno il diritto di passare con i camion da quella strada,” se ci mandiamo i camion significa che possiamo farlo”

 

“Se i frontisti possono bloccare i camion, anche noi possiamo bloccare il passaggio delle auto parcheggiando sulla strada. E’ stata una forma di protesta per far valere anche noi le nostre ragioni”.

Quando gli è stato chiesto più volte della sentenza del tribunale che in ogni occasione i frontisti mostrano, ci è stato ribadito il concetto che: “la ditta può passare e che per le carte ci sono gli avvocati e le opportune sedi”.

“Non si capisce come un gruppo di persone non autorizzato possa organizzarsi così ed impedire tutti i giorni il transito dei camion alla discarica come se nulla fosse.  – continuano. -I camionisti sono persone che lavorano, e sono costrette a perdere giornate di lavoro e soldi per persone che non potrebbero fare quello che fanno”.

“Se pensano che noi non abbiamo il diritto di transito, ci sono altri modi per far valere le proprie ragioni. Possono presentare querele e denunce e saranno le opportune sedi a stabilire poi chi ha ragione ma non possono bloccare i mezzi così”

Abbiamo fatto presente che i frontisti hanno presentato più volte esposti e denunce e che nonostante ciò, la situazione non è cambiata. Queste persone che si affidano alla giustizia per vedere rispettati dei loro diritti si trovano poi impotenti a veder passare sempre i camion, che cosa dovrebbero fare?

Come risposta ci è stato nuovamente ribadito il concetto precedentemente espresso:

“Noi si può passare e loro se credono di aver ragione devono affidarsi alle vie legali ed alla giustizia anche con querele o denunce. La giustizia farà il suo corso e quando si arriverà alla fine del percorso, solo allora si potrà vedere chi ha ragione. Solo in Italia persone non autorizzate si possono riunire in gruppi e fermare il lavoro senza che nessuno possa fare niente. Qui a Limoncino per la discarica, al nord con la Tav e così via”

 

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione