Cronaca 20 Novembre 2018

“Dieci denunce per uno striscione sono inaccettabili. Solidarietà a chi lotta”

La posizione di Potere al Popolo sui fatti ad Effetto Venezia 2018

“La Repressione continua.

Dopo il danno causato dalle forze dell’ordine nella gestione dei fatti di Effetto Venezia 2018 – in cui il questore, entrato in carica da un giorno, spedì la celere a censurare con le botte uno striscione contro l’attuale governo – si è aggiunta la beffa: sono 10 le denunce arrivate a seguito di quella prima sera.

Tutto ciò non è che una piccola parte di quello che sta accadendo nel paese: basti pensare ai controlli illegittimi effettuati nelle ultime due manifestazioni nazionali contro il governo (con foto ai volti e ai documenti dei partecipanti, vere e proprie schedature di chi dissente), o alla donna zittita da alcuni agenti in borghese perché fischiava contro i ministri, deportata in questura e denunciata. Come Potere al Popolo non possiamo che esprimere la nostra solidarietà e complicità ai compagni di “Effetto Refugio”, così come a tutti quelli a cui viene impedito di far sentire la propria voce, ieri come oggi.

La Lotta continua!”

Potere al Popolo Livorno

CONDIVIDI SUBITO!