Rugby 19 Novembre 2021

Domenica Livorno Rugby-Roma Olimpic, In palio posta importante

Livorno 19 novembre 2021

Nella Città Eterna, e più precisamente al centro sportivo ‘Renato Speziali’, questa domenica alle 14:30, nel quadro della quinta giornata di B, girone 2 (il raggruppamento del centro Italia), si troveranno di fronte, due realtà ‘storiche’ della palla ovale italiana.

La Roma Olimpic Club 1930 (diretta erede di quell’Olimpic Roma che vanta cinque scudetti, l’ultimo conquistato nel 2000) riceverà la visita del Livorno Rugby (una delle società più blasonate d’Italia).

L’ultimo confronto tra i due titolati club risale alla stagione 2000/01, quando entrambe le squadre militavano nel massimo campionato domestico (che all’epoca presentava al via realmente tutte le maggiori realtà italiane:

non erano ancora nate le franchigie attive solo nelle competizioni internazionale). I capitolini, che all’epoca erano sponsorizzati RDS e che vinsero entrambi gli incontri con i labronici, portavano sul petto il tricolore e potevano contare su una formazione di altissimo livello.

I biancoverdi, contro i romani, sul terreno amico ‘Carlo Montano’, pur perdendo, sfiorarono la conquista del bonus-attacco.

La sfida in questione, datata 23 dicembre 2000, finì sul 26-67, con i labronici capaci di tenere botta nel primo tempo, chiuso sul 19-27.

Tre le mete dei padroni di casa: a bersaglio, nel primo tempo, anche il trequarti ala Marco Zaccagna, l’attuale allenatore della stessa squadra labronica.

In questi 21 anni molta acqua è passata sotto i ponti.

Le due società non vivono certo solo di cimeli, ma è giusto ricordare sempre l’importanza di una maglia da indossare e i valori da difendere indipendentemente dalla categoria.

Per quanto evidenziato finora nei primi turni, Roma Olimpic e Livorno Rugby, in questa categoria (la serie B), possono peraltro recitare un ruolo di primo piano.

I laziali sono attualmente secondi, con 15 punti all’attivo (frutto di tre vittorie ed una sconfitta).

Il Livorno Rugby, che ha già osservato il suo turno di riposo e che in trasferta ha già affrontato la concorrente più forte nella lotta per la prima piazza (la Rugby Parma) è attualmente quarto a quota 10 (frutto di due successi abbondantemente conditi dal bonus-attacco e, appunto, della sconfitta rimediata in terra ducale).

Quella in palio al ‘Renato Speziali’ è una posta delicata ed importante. Senza ricorrere alle frasi fatte ‘è l’ultima spiaggia’, ‘è la gara della vita’, ‘è lo spareggio senza domani’, è giusto sottolineare come, per rimanere in scia delle migliori (la Rugby Parma, che figura a quota 14 punti, nelle fatiche di questa domenica e nel prossimo turno, il 5 dicembre, se la vedrà con Jesi e Formigine…), i livornesi non possono permettersi passi falsi.

Al termine della regular season, è prevista la promozione in A (il secondo campionato domestico) solo della prima di ciascuno dei quattro gironi di B. Insomma, ogni gara, più che mai al cospetto di squadre di spessore, deve essere affrontata al massimo.

Quella di Roma è, per i biancoverdi, un vero e proprio esame di maturità.

Solo giocando al massimo si può caricare sul pullman un buon bottino di punti. I biancoverdi hanno lavorato con profitto nel corso di queste due settimane. Hanno approfittato della sosta di domenica scorsa per curare, nel corso degli allenamenti, ogni particolare.

La pausa è servita per far smaltire gli acciacchi a qualche giocatore assente contro il Formigine per infortunio. Arbitrerà il napoletano Domenico Gargiulo.

CONDIVIDI SUBITO!
@labrolens · Negozio di occhiali da sole e da vista
Inassociazione
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua