Cronaca 17 Novembre 2019

Donne Violate, se ne parla domani con la senatrice Valeria Valente

LivornoPress Senatrice On. Valeria Valente

La Senatrice On. Valeria Valente

Livorno 17 novembre 2019 – Una Senatrice, una avvocatessa, tre campionesse di canottaggio: forze diverse unite contro il femminicidio e la violenza sulle donne. Appuntamento a Livorno con la presidente della commissione d’inchiesta sul femminicido, l’associazione Telefono Rosa e le atlete della Federazione Italiana di canottaggio, testimonial di“Via le mani”

Si terrà lunedì 18 novembre alle ore 17 presso l’ex teatro Lazzeri un incontro con ospiti diversi accomunati da un unico obiettivo: contrastare la violenza sulle donne e il femminicidio.

Interverranno:

On.Valeria Valente – Senato della Repubblica Italiana – Presidente della commissione d’inchiesta sul femminicidio

Avv. Maria Francesca Palermo – Telefono Rosa. Avvocatessa penalista , lavora per la tutela delle donne accolte nelle case rifugio dell’associazione

Dario Crozzoli – consigliere Federazione Italiana Canottaggio

Tre campionesse di canottaggio – Chiara Di Pede, Sarah Caverni , Paola Piazzola (foto allegata)- testimonial della campagna “Via le mani”

La Senatrice Valeria Valente

E’ nata il 16 settembre del 1976 a Napoli. Eletta in consiglio comunale a Napoli nel 1997 e poi nel 2001. Nel 2006 entra in Giunta con la delega al turismo, agli spettacoli e alle pari opportunità. Nel 2011 viene scelta come coordinatrice delle Donne Democratiche della Campania. Nel dicembre del 2012 partecipa alle primarie per la scelta dei candidati al parlamento del Partito Democratico, vincendole, e nel febbraio del 2013 viene eletta Deputata nel collegio della Campania. Nel 2016, dopo aver partecipato e vinto le primarie, viene candidata, per la coalizione di centrosinistra, alla carica di sindaco di Napoli. Nel 2018 è stata eletta Senatrice nel collegio Campania nelle liste del Partito Democratico e poi vicepresidente del gruppo. Da febbraio ricopre la carica di Presidente della commissione d’inchiesta sul femminicidio, eletta quasi all’unanimità da tutte le forze politiche presenti in Parlamento.

 

Coop, Telefono Rosa e Federazione Italiana canottaggio per “Via le mani”

Una delle tecniche dell’impugnatura del remo nel canottaggio si chiama “Via Le Mani”. E “Via Le Mani” è diventato anche lo slogan di un’importante iniziativa che sottolinea come il ricorso alla violenza non sia mai accettabile. Coop, sponsor della Nazionale Femminile di Canottaggio, partecipa alla campagna per sostenere una Casa Rifugio gestita dall’Associazione Nazionale Volontaria Telefono Rosa, in favore delle donne vittime di violenze e dei loro figli minori. Lo scopo è quello di aiutarle a sottrarsi a situazioni di grave difficoltà e di pericolo e di creare condizioni di vita autonoma e serena, restituendo loro dignità e consapevolezza di sé.

CONDIVIDI SUBITO!