Cronaca 10 Novembre 2018

Droga, irregolari e un lavoratore in nero: il bilancio dei controlli di sicurezza

Nella serata di ieri 9 novembre sono stati effettuati dal personale della locale Questura, del Reparto Prevenzione Crimine e della Guardia di Finanza, mirati servizi di controllo del territorio che hanno interessato la zona di piazza Garibaldi e Scali delle Cantine.

Duranti tali controlli, in zona Garibaldi a tre soggetti extracomunitari veniva contestato l’art. 75. 309/90 in quanto trovati in possesso di sostanza stupefacente di tipo hashish per un peso complessivo di 43.93 gr.; ad uno di loro veniva inoltre notificato il provvedimento di fine obbligo di dimora.

Mentre in Zona Scali delle Cantine venivano indagate due persone, un uomo di nazionalità marocchina ed una donna livornese per resistenza, violenza e rifiuto di fornire le generalità; l’uomo veniva inoltre indagato per la normativa sugli stranieri in quanto irregolare sul territorio nazionale. Lo stesso nella giornata odierna è stato associato al CIE di Bari

Nella stessa serata è stato svolto un ulteriore servizio da parte del personale della Questura, della Guardia di Finanza, dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia Municipale e dell’INAIL, finalizzato al controllo agli esercizi pubblici, ai circoli privati ed alle attività d’intrattenimento operanti nel centro cittadino.

Dalle ispezioni effettuate a due locali siti in questi scali Novi Lena sono scaturite contestazioni, a carico dei rispettivi esercenti, di sanzioni amministrative; nei confronti di uno per aver impiegato un lavoratore “al nero”, nei confronti dell’altro per la mancanza del nulla osta comunale relativo all’impatto acustico necessario per la diffusione della musica a qualsiasi titolo.

Nel corso della serata è stato altresì controllato un bar ubicato ad Antignano.

Si ricorda che le verifiche, svolte congiuntamente tra il personale dei vari Uffici, si collocano nell’ambito dell’attività di più ampio monitoraggio, da tempo attuata dallo specifico tavolo tecnico istituito permanentemente dal Questore di Livorno.

Lo scopo principale consiste nell’individuare le linee guida necessarie al coordinamento dei successivi controlli; questi ultimi sono finalizzati al contrasto delle varie forme di abusivismo ed irregolarità nel settore commerciale e con particolare attenzione ai locali di aggregazione e di intrattenimento, con indubbi riflessi anche sulla sicurezza dei cittadini e sul sereno andamento delle loro attività giornaliere.

Tale costante azione sinergica, che si connota anche per le sue funzioni preventive, ha fatto emergere una crescente collaborazione da parte di molti esercenti ed una loro maggiore presa di coscienza delle norme che regolano i rispettivi settori commerciali.

Gli importanti risultati conseguiti inducono a proseguire nella direzione già tracciata ed alla futura opera di controlli.

Livorno, 10 novembre 2018

CONDIVIDI SUBITO!