Cronaca 12 Aprile 2019

Ecco “Occhio della città intelligente”, l’app per persone con ridotta capacità visiva

Una app per la mobilità urbana autonoma di persone con ridotta capacità visiva

 Occhio della città intelligente

Realizzata dall’Università di Firenze è promossa dal Lions Club Toscana e Lions Club Porto Mediceo

Livorno, 12 aprile 2019 – Si chiama “L’occhio della città intelligente” ed è un’applicazione per smartphone e tablet che consentirà ai non vedenti ed agli ipovedenti di muoversi in modo autonomo all’interno della nostra città.

Da oggi la App è attiva anche a Livorno, dopo Firenze, ed è in grado di fornire numerose informazioni utili per persone con problematiche visive; serve infatti per capire che cosa c’è vicino (punti di interesse) , ed avviare la navigazione verso un indirizzo.

Il progetto, promosso dal Distretto Lions Club Toscana in parternariato con l’Università di Firenze, è stato realizzato a Livorno grazie a Lions Club Porto Mediceo ed alla collaborazione dell’Amministrazione Comunale che ha fornito numerosi “punti di interesse” per essere inseriti nel server.

Il funzionamento della App è stato presentato a palazzo comunale alla presenza della vicesindaco Stella Sorgente, dell’assessore al sociale Leonardo Apolloni, del Governatore di Lions Toscana Daniele Greco, di Gaetano D’Alesio presidente del Lions Porto Mediceo, di Maurizio Zingoni presidente del comitato soci e di Patrizia Lenzi, presidente di zona Lions Club Livorno Host.  Presente anche il garante dei disabili del Comune di Livorno, Maurizio Melis.

“Un ausilio fondamentale per i non vedenti – ha sottolineato l’assessore Apolloni – motivo per cui ci siamo subito mossi perché la app potesse essere attivata anche nella nostra città che è la seconda in Toscana, dopo Firenze”.

Ringraziamenti verso i Club Lions sono stati espressi dalla vicesindaco Stella Sorgente. “Quello della app per ipovedenti è uno dei tanti progetti che vede uniti il Comune e i club di servizio per una città sempre più inclusiva. Già nel post alluvione attivammo strette collaborazioni per coordinarci nell’assegnazione dei contributi. Mi auguro che questa sinergia sia sempre più fruttuosa”.

Ringraziamenti verso il Comune sono stati espressi a sua volta dal governatore Daniele Grieco che, giunto da Firenze, ha sottolineato l’importanza di fare rete. “Senza l’ausilio del Comune di Livorno che ha messo a disposizione le proprie competenze – ha detto – oggi non avremmo attivato questo progetto condiviso di utilità sociale”.

Punto di forza di quest’applicazione,che la differenzia da altre esistenti similari, è l’integrazione tra un sistema di navigazione evoluto (GPS) ed i dati forniti dalle reti civiche comunali e dalle aziende di trasporto pubblico. In pratica, durante i tragitti all’interno della città, l’applicazione individuerà rapidamente il luogo di interesse da raggiungere, indicando con precisione dove ci si trova e riconoscendo punti di interesse come monumenti, attrazioni, musei ecc. L’accesso a tali informazioni consentirà anche di usufruire in maniera più precisa dei mezzi pubblici. L’App infatti, segnalerà non solo la presenza di una fermata di autobus, ma anche il tempo di attesa e il momento di arrivo del mezzo.

L’applicazione sarà sviluppata in maniera modulare, in modo da permettere aggiornamenti e miglioramenti successivi.

CONDIVIDI SUBITO!