Effetto Venezia 5 Agosto 2018

Effetto Venezia chiude l’edizione 2018 con un tributo a David Bowie

Bobo Rondelli, gli Snaporaz, i Sinfonico Honolulu e i Lupe Velez interpreti della musica del Duca Bianco

Effetto Venezia, la musica del Duca Bianco interpretata dagli artisti livornesi

Effetto Venezia, Il programma degli eventi di oggi

Bobo Rondelli, gli Snaporaz, i Sinfonico Honolulu e i Lupe Velez in “Stardust” 

Livorno, 5 agosto 2018 – Con un doveroso tributo alla musica e al genio di  David Bowie, si chiudedomenica 5 agosto la 33° edizione di Effetto Venezia, la manifestazione che per cinque serate ha visto l’antico quartiere della Venezia affollarsi di migliaia e migliaia di visitatori.

Alle ore 22 di domenica, Bobo Rondelli, la band Snaporaz, i Sinfonico Honolulu e i Lupe Velez interpretaranno sul palco di piazza del Luogo Pio i brani più celebri del Duca Bianco in un concerto dal titolo “Livorno Stardust”,  un omaggio a Ziggy Stardust, uno dei brani più famosi di Bowie.

 

Alle ore 21.30 da non perdere la performance del giornalista e opinionista Andrea Scanzi in Fortezza Vecchia (palco della Cisterna) con “Eroi storie emblematiche di sport”: un monologo che  racconta una carrellata di campioni ognuno a suo modo eccezionale. Da Pantani a Yuri Chechi, da Nadia Comaneci  a Pietro Mennea, storie di “eroi” a volte loro malgrado.

Per gli amanti del vernacolo  la compagnia La Combriccola porta in scena al Teatro Vertigo ( ore 21.30) “Se si desina un si cena” , esilarante commedia in un atto di Aldo Corsi mentre in Fortezza Vecchia “Le stanze livornesi” di Emanuele Barresi ci fanno rivivere per un’ora alcuni personaggi famosi della storia livornese.  Nel cast Elisa Franchi, Claudio Marmugi, Claudio Monteleone che reciteranno nei panni di Giuseppe Costagliola (custode del museo civico di piazza Guerrazzi che salvò tante opere d’arte dai bombardamenti) o di Natale Papini , dell’ing. Angiolo Badaloni , del mago Wetryk, di Leopoldo Fregoli  e di Ernesto Rossi. Lo spettacolo sarà replicato anche la sera di lunedì 6 agosto (ore 20, 21 e 22). Spettacolo teatrale all’interno della Biblioteca Bottini dell’Olio ( ore 20) con l’ultimo appuntamento di Storie Interrotte, anche in questo caso un percorso di recupero della memoria storica cittadina attraverso i suoi personaggi.

Serata finale, serata di musica naturalmente. In piazza dei Domenicani il Girodisco che per cinque serate ha proposto ogni sera un dj diverso alla consolle, inviterà il pubblico a ballare a partire dalle 22.30. A palazzo Huigens  si potranno ascoltare le musiche dei musical più famosi fino ai successi degli Abba con Mamma Mia. Nello spazio Blues di largo Strozzi serata finale  con Mimmo Mollica Band (ore 21.30)ed una Jam Session finale ( ore 22.30).

 

 

 

DOMENICA 5 AGOSTO-  il programma

 

Piazza del luogo Pio

Ore 21.30

WELCOME ON STAGE

Da un’idea di Stefano Santomauro e Alessia Cespuglio

Il comico Stefano Santomauro e l’attrice Alessia Cespuglio saranno i mattatori del pre serale sul Palco di Piazza del Luogo Pio, per omaggiare e dissacrare la manifestazione più importante della città. Fra battute al veleno, e ospiti a sorpresa, i due attori si esibiranno in uno spettacolo nuovo ogni sera, intrattenendo il numeroso pubblico, nell’attesa dei Big della serata.

L’appuntamento dove mettere il vestito buono, sorridere e incontrare la città.

 

Ore 22.30
LIVORNO STARDUST: UN DOVEROSO OMAGGIO A DAVID BOWIE

Bobo Rondelli – Snaporaz – Sinfonico Honolulu – B-Folks
Il 10 gennaio 2016 è una data scolpita nella storia della musica contemporanea: quel giorno ci ha lasciato un artista capace di segnare un’epoca con il suo stile e le sue canzoni. David Bowie, l’indimenticato Duca Bianco che ha inventato il glam rock, se ne è andato a quasi 70 anni, lasciandoci un bagaglio enorme in termini di discografia e cultura musicale. Nel 2016 l’Associazione Culturale The Cage scelse di rendergli omaggio chiamando a raccolta alcuni musicisti livornesi per un doveroso omaggio intitolato “Livorno Stardust”. Così è nata una serata che, nel titolo, riprende il nome di uno degli alter ego di Bowie, Ziggy Stardust, che è anche il titolo di uno dei suo brani più celebri e che verrà riproposta sul main stage di Effetto Venezia.

 

 

PORTO MEDICEO, SCALI DELLE BARCHETTE, ore 19

WELCOME ON SOFA’
Da un’idea di Stefano Santomauro e Alessia Cespuglio

Il salotto di Effetto Venezia 2018. Il comico Stefano Santomauro e l’attrice Alessia Cespuglio saranno i padroni di casa che accoglieranno sul “Sofà della Città” i big del Palco Centrale e tutti gli artisti della manifestazione cittadina, per un’intervista libera e senza censura su temi di attualità, cultura e musica. Il pubblico avrà così modo di conoscere più da vicino gli artisti di questa edizione e molti altri per un’ora di folle scintillio di esperienze.

Ospiti del sofà saranno questa sera : Bobo Rondelli, Snaporaz, sinfonico Honolulu, Lupe Velez, Marco Leone e Fabrizio Brandi, Martina Salsedo e Fuori Sagoma.

 

SCALI DELLE BARCHETTE, ore 21.30

Esibizioni dimostrative delle allieve del corso di Acrobatica aerea

a cura di Marta Albiani in collaborazione con ASD Accademia dello Sport

 

 

 

Palazzo Huigens  
Ore 21.30

Percorsi Musicali presenta:

MADDALENA ADORNI & CARLO BOSCO

“Lullaby of Broadway”

Un viaggio attraverso brani rappresentativi dei musical più famosi, quelli che hanno dominato i grandi i grandi teatri di Broadway. Brani tradizionali e intramontabili dal celebre “Il Mago di Oz”, più ricercati – come “Someone like you” – dal “Jekyll & Hyde” fino ai successi degli Abba tratti dal musical “Mamma Mia”, proposti in una raffinata e coinvolgente versione piano e voce.

Maria Maddalena Adorni voce – Carlo Bosco pianoforte

 

 

Piazza dei Domenicani

Ore 22.30

GIRODISCO

dj set a cura di Paolo Valenti

 

 

Mercato centrale
ore 21
LORENZO IURACÀ

“La Parte Migliore”: spettacolo semiacustico.
La scaletta dei brani che compongono lo spettacolo è suddivisa per sarcasmo, amore, introspezione e decisioni e racconta la crescita umana, sociale, sentimentale e musicale del cantautore; un’evoluzione vissuta e rappresentata dalle canzoni maggiormente apprezzate in differenti periodi dell’artista.

Accompagnano Lorenzo Luracà i musicisti Giovanni Giustiniano e Nicola Barontini, chitarre e Stefano Silvestribasso.

 

Galleria della Cannoniera (Fortezza Vecchia)
Ore 20 – 21 – 22

Le stanze Livornesi 2018

Siamo alla nona edizione di questo spettacolo che cambia i contenuti, ma mantiene la formula di sempre. Un gruppo di attori chiusi nella cannoniera della Fortezza Vecchia, faranno rivivere per un’ora alcuni personaggi Livornesi, che hanno segnato la Storia della nostra città.
Con Emanuele Barresi, Elisa Franchi, Claudio Marmugi, Claudio Monteleone

Regia di Emanuele Barresi;  Elementi di scena e Costumi Adelia Apostolico Foto di scena Domenico CascioRealizzazione costumi Costumeria Capricci
Biglietto € 10 – ridotto € 8  Info e prenotazioni obbligatoria: 3498169659

 

Lo spettacolo sarà replicato anche lunedì sera 6 agosto

 

 

 

 

Palco della Cisterna (Fortezza Vecchia)

Ore 21.30

Aspettando Scenari di quartiere:
EROI, STORIE EMBLEMATICHE DI SPORT  con Andrea Scanzi

In questo nuovo monologo, la cui scaletta varierà di data in data aggiungendo e mutando personaggi, Andrea Scanzi racconta una carrellata di campioni ognuno a suo modo eccezionale. L’agonia del Pirata Pantani. L’ostinazione di Yuri Chechi. La rivoluzione di Nadia Comaneci. Il sogno di Gilles Villeneuve, costi quel che costi. Lo scatto proletario di Pietro Mennea. La grandezza di Muhammad Ali. Storie di redenzioni, ma pure di dissipazioni, come quella di George Best. Storie di eroi, a volte loro malgrado. Ora per sempre e ora anche solo per un giorno.

 

Quadratura dei Pisani
Ore 18.30
Gli incontri letterari
Nicole Orlando “ VIETATO DIRE NON CE LA FACCIO”  Edizioni Piemme
con Lamberto Giannini, docente di Storia e Filosofia

 


Fortezza Nuova – Falsabraga

EFFETTO LIVE
dalle ore 22 Palco Pacini

Miba+

Il Progetto nasce a Livorno nel 2014, da un gruppo di amici musicisti con anni di esperienza anche in altri generi ma soprattutto con la voglia di condividere la passione per Lucio Battisti e altri grandi Artisti italiani e stranieri. I MiBa+ offrono uno spettacolo di circa due ore con oltre trenta brani scelti tra brani musicali noti e meno noti, presentati con aneddoti legati alle singole canzoni, e qualche escursione nei repertori di altri Artisti italiani degli anni ’70-’80.

Fuorisagoma

I Fuorisagoma sono un trio acustico emergente, che nonostante la giovane età ha già una buona esperienza live. La band mette all’interno del suo set live tutta la sua originalità e stranezza

Martina Salsedo

Una personalita’ singolare e carica di energia , sonorita’ Black e attitudine bohemien  di chi come lei vive di musica nel bene e nel male. Definita dalla BBC ”the Blondie Black singer”  la bionda dalla voce nera , lavora da anni con i migliori musicisti italiani ed internazionali da Ricky Portera ad Alberto Radius, dal chitarrista di Amy winehouse Femi Temowo ed altri ancora.. Preferisce la verità musicale nuda e cruda, tipica della old school on the road alla quale appartiene. Anima Vintage e’ il risultato del suo rocambolesco essere se stessa ovunque  e a casa sua , ma anche ,condividere la sua casa musicale con chi ha voglia di conoscersi. Un incontro tra musica italiana e internazionale , inediti da lei scritti ed editi da raccontare alla sua maniera, grintosa ed intensa.

 

VERTIGO

Ore 21,30

SE SI DESINA UN SI CENA
Commedia in un atto in vernacolo livornese di Aldo Corsi
“ SE SI DESINA UN SI CENA” ovvero Tempi Duri. La Commedia dal titolo attualissimo narra le vicende di una classica famiglia povera livornese dove, per andare avanti ogni giorno si fanno i salti mortali, con l’immancabile vecchia, che con la sua misera pensione porta avanti la famiglia, con la figlia che si arrabatta a fare piccoli lavori di cucito, con il genero, che a causa della perdita del lavoro si inventa qualche lavoretto per racimolare due soldi e un nipote un po’ vanitoso e senza scrupoli che cerca di fare bella figura nei confronti della fidanzata benestante. Però un bel giorno accade qualcosa di inaspettato che forse potrebbe cambiare la vita di qualcuno di loro, ma per scoprire questo vi aspettiamo allo spettacolo che vedrà la partecipazione del comico vernacolare  Aldo Corsi , autore della commedia stessa nei panni della immancabile vecchia Corinna, Annarosa Bechelli in quelli della figlia Nada, Fabio Max in quelli del  genero Virgilio, Franco Bocci il loro figlio Luciano e Elisabetta Macchia nei panni dell’immancabile amica di casa pillaccherona rovina famiglie. La direzione musicale è di Stefania Casu mentre la regia è curata da tutta La Combriccola.  Biglietto a 5€.

 

 

LE VIE DEL CANTO

 

In via Borra (ore 22.45)

Guido Monaco Etnojazz

 

Il Coro Etnojazz, diretto Dario Paganin, attinge il repertorio dal vasto e variegato ambito musicale “folk”, prefiggendosi di scovare, attraverso una ricerca diretta alle fonti, quella letteratura trascurata o addirittura assente dallo standard degli ormai numerosi ensemble corali che si rifanno alla tradizione popolare e alla world-music.

I programmi prevedono di volta in volta sia esecuzioni a cappella, anche con l’intervento di

percussioni, che la presenza di piano o organo ad ensemble strumentali.

 

 

CHIESA DELLA MADONNA  (via della Madonna) ore 21

Coro San Paisio
Il  Coro San Paisio canta  nella  chiesa  della  comunità  Ortodossa  di  Livorno  che  è  presente  con  la  propria attività  religiosa  da  circa  9  anni  e  svolge  le  proprie  attività  di  fede  presso  la  Chiesa  della  Misericordia  di Livorno in Via Verdi. Il coro è composto da 5 elementi 3 uomini e 2 donne che cantano “a cappella”.

 

 

SANTA CATERINA (DOMENICANI) alle ore 24

Dimitri Grechi Espinoza “Oreb”

Le impronte del Suono, da “Angel’s Blows” a “Re Creatio”, il nuovo disco
Nella penombra delle architetture antiche, il suono del sassofono di Dimitri Grechi Espinoza si rivela nel suo peregrinare attento, in cerca di armonie e risonanze naturali che racchiudono un significato, un segreto. Immersioni sonore che avvolgono i sensi e portano l’ascoltatore a seguire le impronte di questo ricercare, tra un ondeggiare e un vibrare mai fini a se stessi, ma pregni di immagini e di un sapore ancestrale interiore.

 

 

CONDIVIDI SUBITO!