Cronaca 22 Giugno 2021

Effetto Venezia ed eventi estivi, USB: “Basta esternalizzazioni, rispettare il contratto nazionale”

usb livorno bandiereLivorno 22 giugno 2021

USB Livorno: “Effetto Venezia ed eventi estivi. Nessun risparmio sui lavoratori. Basta esternalizzazioni. Rispettare il contratto nazionale”

“Da qualche anno la kermesse estiva più importante della nostra città, Effetto Venezia, veniva “gestita” dal punto di vista logistico e organizzativo degli eventi direttamente dalla Fondazione Teatro Goldoni.

Decine di lavoratori dello spettacolo, macchinisti, facchini e tecnici, venivano impiegati per il montaggio degli allestimenti.

Non solo Effetto Venezia ma anche gli altri eventi estivi.

Una generazione intera si è formata grazie a questa possibilità acquisendo competenze e anzianità di servizio nel settore.

La fondazione Goldoni garantiva, naturalmente, il rispetto tassativo del contratto nazionale di riferimento con orari, pause e tutto ciò che concerne le giuste tutele dei lavoratori.

Dall’anno scorso l’amministrazione Comunale ha deciso di affidare questo servizio alla Fondazione LEM come capofila per la gestione degli eventi estivi.

Il nostro sindacato aveva già espresso forti dubbi rispetto a questo passaggio.

Durante la stagione passata fu trovato un accordo con la Fondazione Goldoni che prevedeva l’utilizzo prioritario del personale formato all’interno del Teatro; ma soprattutto il riconoscimento del contratto nazionale di riferimento, quello dei lavoratori dello spettacolo.

Già l’anno scorso l’accordo non fu rispettato.

 

I lavoratori furono sì chiamati ma venne applicato un contratto nazionale che nulla aveva a che vedere con quello del settore.

Inoltre i pagamenti arrivarono in ritardo con errori grossolani nelle buste paga costringendo la fondazione LEM a pagare gli stipendi in 2/3 tranches.

Per quest’anno la situazione sembra ancora peggiorata.

 

La Fondazione Goldoni è stata esclusa da ogni situazione e quindi  probabilmente non saranno neanche richiamati i lavoratori che a rotazione avevano svolto queste mansioni da 12 anni.

 

Quanto sia importante la questione del contratto lo abbiamo purtroppo visto in questo periodo di pandemia quando alcuni lavoratori non hanno avuto accesso ai bonus INPS perchè varie società, pubbliche e private, non rispettavano il CCNL e quindi non avevano i versamenti minimi al Fondo Pensione Lavoratori dello Spettacolo che davano accesso ai bonus mentre tutti gli eventi erano sospesi per Covid.

Come sindacato USB abbiamo voluto chiarire fin da subito la nostra posizione e siamo pronti alla mobilitazione qualora non si rispetti questi principi basilari.

Effetto Venezia è un evento della città e dell’amministrazione comunale e facciamo fatica a capire perché non si debba utilizzare il suo strumento più forte e organizzato con tutte le garanzie del caso anche per i lavoratori, comprese le graduatorie e le rotazioni.

Ci aspettiamo quindi che la Fondazione LEM si accordi con la Fondazione Goldoni e che in ogni caso si accerti del rispetto del CCNL visto che si tratta di eventi PUBBLICI e finanziati dall’amministrazione comunale.

Le condizioni di lavoro ed il contratto nazionale dello spettacolo con pause, buoni pasto e turni DEVONO essere garantiti per tutti gli eventi estivi a prescindere dall’utilizzo dei lavoratori della Fondazione Goldoni.

Perché non si tratta di una guerra fra lavoratori di diversi enti, aziende o cooperative ma di mettere in chiaro alcuni principi che devono valere su un territorio per chiunque svolga una determinata mansione, tanto più se l’evento ha natura pubblica.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione