Aree pubbliche 25 Giugno 2020

Eni, Sicurezza e lavoratori appalti indotto. Regione e Comuni incontrano la direzione

Eni Stagno, Regione e Comuni di Collesalvetti e Livorno incontrano la direzione aziendale

raffineria eniStagno (Collesalvetti, Livorno)  25 giugno 2020 – Il consigliere del presidente per il lavoro Gianfranco Simoncini, il sindaco di Collesalvetti Adelio Antolini e un rappresentante del Comune di Livorno hanno incontrato oggi la direzione aziendale della raffineria Eni di Stagno.

Al centro dell’incontro la preoccupazione dei sindacati per la forte riduzione delle manutenzioni e dei piccoli investimenti sugli impianti.

Tutto questo in vista della prossima scadenza degli appalti alle ditte dell’indotto.

Simoncini ha chiesto alla direzione garanzie adeguate su:

1 – livello degli investimenti, considerata che per la sua particolare attività la raffineria è uno stabilimento a rischio di incidenti rilevanti

2 – prosecuzione dei contratti in scadenza a luglio, in modo da evitare che alla riduzione delle attività facciano seguito problemi di tipo occupazionale.

Da parte dell’azienda è stato fatto un quadro puntuale sulle difficoltà che il settore Oil&Gas sta vivendo in seguito all’emergenza sanitaria

Una crisi che interessa non solo Eni ma anche tutte le altre major, e per quel che riguarda Eni non solo lo stabilimento di Stagno ma anche gli altri impianti simili.

Attualmente, ha evidenziato l’azienda, l’impianto Eni di Stagno è al 60% delle sue capacità produttive

Vede una significativa riduzione del settore carburanti ed una migliore tenuta del settore lubrificanti.

Rispetto alle richieste delle istituzioni, Eni ha risposto che:

il livello di manutenzione all’interno dello stabilimento è tale da garantire la sicurezza dei lavoratori.

Alcuni interventi previsti sono stati rimandati, ma verranno sviluppati successivamente.

L’azienda, in risposta alle richieste di Simoncini, ha poi informato che:

si stanno definendo in questi giorni le proroghe di tutti i contratti in essere, in modo tale da poter fare le successive gare quando l’attività avrà ripreso il suo regime ordinario.

Su proposta del sindaco di Collesalvetti è stato deciso di svolgere un nuovo incontro di verifica a settembre.

Infine, la Regione e i Comuni di Collesalvetti e Livorno hanno preso l’impegno di informare quanto prima i lavoratori della raffineria sull’esito dell’incontro odierno.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione