Boxpress 2 Febbraio 2020

Escursioni e visite guidate a Bibbona. Storia, templari e luoghi inconsueti ricchi di fascino

Bibbona affonda le sue radici fin da tempi antichissimi. I primi insediamenti umani risalgono a migliaia e migliaia di anni fa ed oggi è possibile ammirare i resti di quelle civiltà che per prime si fermarono e occuparono la nostra terra.

 

Sparsi per il territorio, infatti, si trovano resti della civiltà etrusca (ipogei, tombe…) la prima ad aver insediato queste zone, ma abbiamo anche ritrovamenti di ville e strade romane in zona Calcinaiola.

Andando avanti nei secoli arriviamo al Medioevo, con la leggenda di Adelina e Agilulfo detto lo Sparviero e ritroviamo una serie di monumenti e simboli Templari quali L’arco di Bacco, San Giovanni su Poggio Romeo (appena fuori l’abitato di Bibbona) e numerosi simboli dislocati per il centro storico.
E poi Leonardo Da Vinci, la Chiesa di Santa Maria della Pietà…

Un percorso ricco di fascino e mistero, lungo migliaia di secoli… Scoprirlo con con la Proloco

 

Chiesa di Santa Maria della Pietà

Dopo la partenza dalla sede della Proloco, la prima sosta viene effettuata presso la Chiesa di Santa Maria della Pietà che si trova all’ingresso del paese.

Qui a nostra guida spiega la storia del monumento, il ruolo che Leonardo da Vinci ha avuto nella progettazione e un’altra serie di curiosità che fanno di questa Chiesa un autentico mistero.

La tappa successiva è alle Fonti di Bacco e si entra nel vivo di quella che è la storia di Bibbona. Vengono raccontati alcuni cenni sulla struttura geomorfologica del territorio e sulla frequentazione umana che vi si trovava a partire dal paleolitico inferiore con i ritrovamenti di antichi strumenti in pietra riferibili a Homo antecessor (~800mila anni fa), di Homo Neandertalensis e di Homo Sapiens.

Si continua con la presentazione di culture dell’età del rame e inizio del periodo storico testimoniato dalla presenza di sepolture villanoviane e successivo sviluppo della civiltà etrusca.
Vengono riportati cenni sull’avvento di Roma sul territorio e sulla presenza di cultura longobarda successiva alla caduta dell’impero romano.

Le Fonti di Bacco Bibbona

Le Fonti di Bacco Bibbona

Le Fonti di Bacco, sono una struttura rinascimentale con lavatoio, abbeveratoio per animali e due esedre per l’approvvigionamento idrico.
Qui troviamo la presenza di un bassorilievo rappresentante Bacco a cavallo di una botte e di un bassorilievo rappresentante una figura femminile, di epoca etrusca, alata e con artigli, probabile rappresentazione di una sirena o della Dea Cibele.

Riprendiamo il cammino fino all’Arco di bacco, con le sue testimonianze templari; Croce templare, albero della vita ed altri simboli.

Arrivati a questo punto saliamo verso il centro del paese, con le sue strade di impianto medievale, la chiesa di S.Ilario con ulteriori testimonianze templari, la chiesa di San Giuseppe, la visita ai resti di una torre delle mura, il terrazzo panoramico, la rocca medievale.

Scendendo delle scale e spostandosi immediatamente fuori le mura, visioneremo l’interno di un ipogeo etrusco del 5° secolo recentemente ristrutturato.

Rientro in sede e visita al piccolo museo interno, dove troviamo alcune teche che esemplificano la storia della Bibbona antica.

Degustazione finale dei prodotti di Bibbona attraverso dei piccoli assaggi offerti dalla Proloco.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento