Cronaca 3 Aprile 2018

Esplosione in porto, Aggiornamenti

Oggi a Pisa verranno eseguite le autopsie delle vittime

Dovrebbero essere dieci gli indagati per la morte Nunzio Viola e Lorenzo Mazzoni, i due operai della Labromare che hanno perso la vita nell’incidente di mercoledì ai Neri Depositi Costieri. L’imputazione è “omicidio colposo plurimo”; i nomi degli indagati non è stato reso noto, ma dovrebbero essere i vertici amministrativi e tecnici della società, presumibilmente gli amministratori delegati e i responsabili delle procedure di sicurezza. Oggi verrà eseguita l’autopsia, la quale si spera dovrebbe dare indicazioni sulla dinamica dell’incidente e quindi sulla causa. Si dà per accertato che l’esplosione è stata dovuta a una sacca di gas rimasta nel deposito, mentre è da chiarire quali siano stati i fattori scatenanti: forse un cellulare oppure strumentazione non idonea. Queste ultime sono solo due ipotesi. Per far chiarezza sui fatti il Pubblico Ministero si avvarrà delle professionalità di Polizia, Vigili del Fuoco e Asl, nonché delle perizie degli specialisti nominati dal Giudice per le Indagini Preliminari.

CONDIVIDI SUBITO!