Cronaca 12 Febbraio 2023

Esselunga, fermato col taser dopo aver seminato il caos. L’uomo aveva anche un coltello

Livorno 12 febbraio 2023

Alle ore 14 circa sempre di ieri 11 febbraio personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura interveniva in viale Petrarca su segnalazione di personale dell’Esselunga che evidenziava la presenza di un individuo in stato di forte agitazione che importunava clienti e dipendenti dell’ Esselunga nonostante l’invito rivoltogli di allontanarsi.

Giunti sul posto il tentativo degli operatori di ricondurre la persona alla calma non sortiva effetto ed anzi la persona tentava di aggredire fisicamente gli agenti della volante fino a lanciargli un bicchiere di vetro che si frantumava. Il capopattuglia decideva pertanto di ricorrere alla A.I.E. (arma ad impulsi elettrici: cd. taser)

Come da protocolli operativi e conformemente alla legge, gli agenti puntavano il contro l’interessato fino all’azionamento dell’“arco elettrico”.

Nel frattempo altri due agenti – dei quali uno fuori servizio casualmente presente ma immediatamente postosi “a sistema” con i colleghi – riuscivano a bloccare fisicamente l’individuo e a condurlo negli Uffici di viale Boccaccio per valutarne la posizione.

All’interno degli uffici; il soggetto, ventottenne cittadino francese di origini tunisine, privo di occupazione e senza fissa dimora; continuava la sua condotta aggressiva nei confronti degli operatori cercando di impedire la sottoposizione al previsto fotosegnalamento.

Gli agenti con non poche difficoltà riuscivano a procedere provvedendo a formalizzarne l’arresto per:

resistenza e minaccia a pubblico ufficiale; rifiuto di fornire indicazioni alla Polizia circa la propria identità personale; possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere (la perquisizione permetteva il sequestro di un coltello della lunghezza totale di cm 19)

SVS 5x1000 2024
Inassociazione