Italia-Mondo 5 Agosto 2020

Estero – Esplosione a Beirut: oltre 4000 feriti, appello per il sangue. “Aria tossica chi può lasci la città”

beirut, libano esplosioneEstero – Libano, Beirut 5 agosto 2020 – Tremenda esplosione a Beirut: più di 100 morti, 100 dispersi e 4.000 feriti. Questo è il bilancio stimato dalla Croce Rossa dopo la terribile esplosione di ieri

Dopo le voci che si erano rincorse nella giornata di ieri, il premier libanese, Hassan Diab conferma che:

ad esplodere sono state 2.750 tonnellate di nitrato di ammonio, confiscate anni fa a contrabbandieri e conservate in un deposito vicino al porto.

 

L’effetto è stato apocalittico come si può vedere anche dalle immagini di un video. Il governatore, Marwan Abboud ha sintetizzato cosi’: “Sembra quello che è successo a Hiroshima e Nagasaki”.

Il boato dell’esplosione si è sentito addirittura anche a Cipro (a 240 chilometri di distanza), secondo i sismologi, le scosse registrate sarebbero paragonabili ad un terremoto di magnitudo 3,3

Le scene in città sono  spaventose, oltre all’esplosione, l’onda d’urto ha devastato un’ampia parte della città, in un raggio di chilometri.

In interi quartieri del centro nessun edificio è rimasto con i vetri intatti. Sull’autostrada costiera che passa vicino al porto, per un lungo tratto si vedono auto semidistrutte e  la carreggiata è coperta di detriti. Anche l’aeroporto internazionale Rafic Hariri, distante alcuni chilometri,ha subito danni evidenti.

Tra le migliaia di feriti, anche un militare italiano della forza internazionale Unifil. Fortunatamente sta bene, e sarebbe stato lui stesso a informare i suoi familiari.

La Farnesina è al lavoro per monitorare  l’eventuale coinvolgimento di altri italiani.

Gli ospedali di Beirut sono entrati immediatamente in crisi. Si sono moltiplicati gli appelli alla donazione di sangue e al rientro immediato in servizio di tutti i medici e infermieri.

I materiali pericolosi sprigionatisi nell’aria dopo le deflagrazioni potrebbero avere effetti a lungo termine. Proprio a causa dell’aria tossica, Il ministero della Sanità ha chiesto a chi sta bene e ne ha la possibilità di lasciare per il momento Beirut.

 

 

CONDIVIDI SUBITO!
Banner laboratorio ottico Labrolens
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Ekom, promozioni 28 settembre-11 ottobre
SVS 5x1000
Inassociazione
Ekom, promozioni 12-25 ottobre