Ambiente 30 Agosto 2020

Ex Ra.Ri, Vaccaro (Lega): “Chiesto a Salvetti il rilascio di un parere sanitario”

Livorno 30 agosto 2020 – Ex Rari, Costanza Vaccaro (Lega) :

Ex Ra.Ri, Vaccaro (Lega) Chiesto a Salvetti valutazione di impatto sanitario“chiesto al sindaco l’avvio di una valutazione di impatto sanitario senza la quale si viola il principio di precauzione per la salute pubblica.

La recente classifica nazionale del Sole 24 Ore che si è occupata dell’indice di salute, con riferimento a parametri importanti quali; tasso di mortalità per tumore e aspettativa di vita, colloca Livorno e la sua provincia al 102esimo posto su 107:

siamo fanalino di coda a livello nazionale!

E’ certo ed evidente a tutti che il nostro territorio, è stato fortemente gravato dal punto di vista ambientale.

Ne è un esempio questa zona residenziale:

a distanza di poche decine di metri ci sono gli appartamenti dei cittadini e l’ex RaRi; l’impianto di gestione dei rifiuti che potrebbe riaprire i battenti introducendo una nuova tipologia di rifiuto pericoloso.

Nonostante i proclami, il sindaco Salvetti continua a fare orecchie da mercante sui dubbi già sollevati dai cittadini.

Dubbi relativi al fatto che, nei vari procedimenti autorizzativi per la riapertura dell’impianto:

la Asl non ha fatto pervenire alcuna pronuncia sotto il profilo di potenziale rischio per la salute pubblica;

non è stato rilasciato neppure il ‘parere del sindaco’ che in qualità di massima autorità sanitaria; rilascia un parere che è obbligatorio al fine della correttezza dell’istruttoria per il rilascio dell’autorizzazione Aia.

Chiediamo chiarezza

E’ per questo che è stata recapitata al sindaco l’istanza per avviare entro 30 giorni, le procedure per il rilascio di un parere sanitario.

 

Un parere con valutazione tecnica della Asl a supporto. Senza una valutazione dell’impatto sanitario sì mette potenzialmente a rischio e si viola il principio di precauzione per la tutela della salute pubblica.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 13-26 aprile
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento