Cronaca 1 Febbraio 2019

Federazione Sindacale di Polizia: con quella di Livorno è la terza ”morte bianca” in 15 giorni

Incidenti: morto agente; Federazione Sindacale di Polizia,3/a ”morte bianca” in 15 giorni

”Sono le uniche a non suscitare indignazione, è inaccettabile”

In “quindici giorni” ci sono stati “tre diversi incidenti”, con “due poliziotti morti, altri feriti” mentre erano in servizio a cui si aggiunge “il tragico
schianto di ieri avvenuto a Livorno”, e questo “manifesta, con sconcertante chiarezza, la gravità dei rischi a cui i poliziotti della Stradale vanno incontro ogni giorno senza che, purtroppo, la cosa paia interessare molto”.

Lo afferma Valter Mazzetti, segretario generale Fsp polizia di Stato, dopo l”incidente stradale avvenuto ieri a Livorno in cui ha perso la vita mentre era in servizio l”assistente capo coordinatore della polizia, Fabio Baratella.

“Morti bianche che sono le sole a non suscitare indignazione, moti di rabbia, chiamate a responsabilità – aggiunge Mazzetti in una nota -. Perché che muoia un poliziotto è un fatto ritenuto scontato, qualcosa a cui ci si è assuefatti. E” inaccettabile”.

Per il segretario Fps, “oggi piangiamo la perdita di Fabio Baratella, e preghiamo per la salute di Gino Gabrielli, mentre migliaia di loro colleghi continuano ad andare per le strade italiane a fare il loro dovere, a soccorrere i cittadini nella piena consapevolezza di poter morire da un momento all”altro, senza che tali pericoli siano riconosciuti, senza che si metta mano con la dovuta urgenza alle misure indispensabili per
tutelarne l”incolumità, senza neppure uno straccio di indennità di rischio adeguata”.

“Questo è il momento del lutto e della solidarietà per la sofferenza di famiglie – conclude Mazzetti – che, con il medesimo eroismo dei loro cari in divisa, pagano sulla propria pelle il prezzo della tutela della sicurezza altrui”.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento