Cronaca 21 Febbraio 2021

Fermate due persone. La polizia trova droga, monete antiche, oggetti elettronici e altro ancora

Fermate due persone. La polizia trova droga, monete antiche, oggetti elettronici e altro ancoraLivorno 21 febbraio 2021

Nella giornata di ieri, 20 febbraio 2021, nell’ambito dei consueti, continui controlli, il personale della Polizia di Stato – Squadra Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e del Reparto Prevenzione Crimine Toscana – assegnato per controllare più efficacemente il territorio cittadino, procedeva, ad un controllo di iniziativa di due soggetti di origine straniera notati aggirarsi in Via de Larderel con atteggiamento sospetto.

L’attività di controllo si concludeva con il deferimento in stato di libertà dinnanzi all’Autorità Giudiziaria di:

 Y.D., filippino, classe ‘78, residente a Livorno e regolarmente soggiornante sul territorio Nazionale per il reato di ricettazione

B.A., tunisino, classe ’83 denunciato in stato di libertà per i delitti di ricettazione e di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, nonché per il reato di inottemperanza all’ordine dell’Autorità di lasciare il territorio nazionale.

 

Per quanto riguarda Y.D., a seguito di perquisizione personale e veicolare,  venivano rinvenute:

19 monete antiche, n.1 piatto in rame, n.1 telefono cellulare, n.1 subwoofer, n.1 stampante, n. 2 speaker, n. 6 batterie ad altissima capacità; n.1 tablet e n.1 cannocchiale di presumibile provenienza illecita, che venivano immediatamente sottoposti a sequestro penale.

Anche l’altro straniero, B.A., sottoposto a perquisizione.  La perquisizione personale e domiciliare ha permesso il  ritrovamento e del conseguente sequestro penale di sostanza stupefacente:

95,44 g di hashish, n. 4,18 g di eroina e n. 1,11 g di cocaina

n. 2 bilancine di precisione, n. 1 telefono cellulare, n. 1 orologio da polso e materiale vario di profumeria, cosmesi ed igiene personale di presumibile provenienza illecita

Per quanto riguarda lo stato di irregolarità di B.A., lo straniero è stato   messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione ai fini dell’esecuzione dell’espulsione dallo Stato, mediante accompagnamento coatto presso un Centro di Permanenza e Rimpatrio.

CONDIVIDI SUBITO!
EKOM Promozioni 11-24 maggio
SVS 5x1000
Inassociazione

Lascia il tuo commento