Cronaca 1 Luglio 2020

Festa della Municipale, gli encomi, gli elogi, l’intervento del sindaco Luca Salvetti

Festa per il 275° anniversario della fondazione del Corpo della Polizia Municipale di Livorno

Gli encomi, gli elogi, l’intervento del sindaco Luca Salvetti

Livorno, 1 luglio 2020 – Si è svolta nel parco di Villa Mimbelli, alla presenza delle autorità civili e militari la Festa per il 275° anniversario della fondazione del Corpo della Polizia Municipale di Livorno.

 

La cerimonia ha visto gli interventi del  sindaco Luca Salvetti (che ha definito “totalizzanti, entusiasmanti, gratificanti, complicati e impegnativi” i 12 mesi trascorsi lavorando con l’intera struttura comunale e con il corpo di polizia municipale), e della comandante Annalisa Maritan; ed è stata scandita, come da tradizione, dalla consegna degli encomi ed elogi al personale che si è distinto nel corso dell’anno, e dei riconoscimenti al personale che è andato in pensione.

Di seguito l’intervento del sindaco, i nomi degli agenti che hanno ricevuto gli encomi e gli elogi, con le motivazioni.

L’INTERVENTO DEL SINDACO LUCA SALVETTI

“Totalizzanti, entusiasmanti, gratificanti, complicati e impegnativi.

Sono gli aggettivi che mi vengono in mente pensando ai 12 mesi trascorsi lavorando con l’intera struttura comunale e con il corpo di polizia municipale.

Dalla festa del corpo dello scorso anno, in cui mi limitai ad un saluto da neo sindaco, sono passati 365 giorni in cui il mio e il vostro lavoro si è svolto, o meglio si è dovuto svolgere in tutte le condizioni più variegate.

Ci sono stati i nove mesi dell’euforia, legata ad una città che voleva ripartire, e ne abbiamo approfittando per riorganizzare il corpo con l’incarico alla nuova comandante e con l’inserimento di nuovi elementi in un gruppo che era ridotto all’osso, che aveva un’età media molto elevate e che anche adesso non ha raggiunto l’ideale conformazione numerica.

Poi abbiamo vissuto tre mesi difficilissimi, quelli legati all’emergenza Covid – 19 e a tutte le complicazioni di una città che andava tenuta deserta, e che andava gestita in quei luoghi dove si formavano assembramenti, 90 giorni dove tutti stavano a casa mentre voi, con pochi altri, eravate per strada rischiando tantissimo ma con il giusto spirito di servizio.

Infine c’è stato il momento della ripartenza, se possibile ancora più complicato, dove le restrizioni per la salvaguardia della salute dei cittadini si sono intrecciate con le esigenze di tutti di tornare a lavorare a produrre reddito e a incontrare i propri cari e i propri amici.

In tutte queste fasi il sottoscritto è stato li insieme a voi, dove c’erano i problemi da affrontare e i cittadini da incontrare. E’ successo nell’esperienza bellissima della pedonalizzazione di piazza del Luogo Pio, nelle fasi difficili della consegna dei buoni pasto e delle mascherine, quando ci sono state da gestire file e affluenze nell’area mercatale e tante altre situazioni nel momento della ripartenza.

In quel momento c’è stato anche l’episodio più difficile che riguarda il mio personale rapporto con il corpo della Polizia municipale ovvero la vicenda della scomposta protesta del gestore della baracchina rossa. Io in quel momento ho dovuto agire in un attimo, magari sottovalutando anche alcuni elementi ma con lo scopo primario di allentare la tensione sociale e salvaguardare il clima in cui voi vi siete poi trovati a lavorare.

L’obbiettivo, poi ottenuto, era chiaro, qualcuno ha provato a strumentalizzarlo, ma alla fine ciò che mi premeva l’ho ottenuto, chi voleva far passare la polizia municipale come quella che, senza cuore, andava a fare sanzioni ai poveri commercianti è stato zittito, chi pensava il contrario e voleva dar valore al vostro lavoro se l’è presa con il sottoscritto.

Che ha spalle abbastanza larghe per fare quello che ho detto all’inizio del mio mandato, se le cose funzionano è merito degli uffici comunali e delle persone che ci lavorano se le cose non vanno come devono la responsabilità è mia.

Detto questo vorrei chiudere con un ringraziamento speciale a tutti voi per come avete saputo interpretare il vostro ruolo e l’input che avevo dato un anno fa ovvero quello di avere uomini e donne che affiancavano i cittadini e li aiutavano a comportarsi nella maniera migliore e a rendere la città più bella e ordinata.

Un grazie speciale ad Annalisa Maritan che in questi primi mesi ha dimostrato subito le sue doti umane e professionali, agli ufficiali che ognuno nel proprio settore sono delle certezze per me e per la comandante, a chi sta negli uffici e a chi è giornalmente è sulle strade e regala l’immagine più bella del corpo.

E ricordate una cosa:

alla Municipale si rivolge sempre più gente, chiede, vuole il vostro intervento.

 

Questo non deve essere un peso, anzi deve essere un motivo d’orgoglio perché tutti noi nei momenti belli o in quelli complicati ci rivolgiamo a coloro di cui ci fidiamo e dei quali abbiamo stima. Questo stanno facendo i livornesi con tutti voi”.

I NOMI DEI VIGILI ANDATI IN PENSIONE DAL 2 LUGLIO 2019 ALL’1 LUGLIO DEL 2020

Vincenzo Cristiano – Gabriella Giorgetti – Paolo Grillotti – Fulvio Poggi – Riccardo Pucciarelli – Isidoro Savio – Viviano Tellini – Gianfranco Tamborini – Fabio Conforti- Chinelli Doriano.

GLI ELOGI

Maurizio Bertini – ispettore

Daniele Disgraziati – ispettore

Alessandro Mariani – ispettore

Elena Bianchi – ispettore

Debora Adimari – Assistente Scelto

Andrea Angeli – Assistente Scelto

Claudio Begni – Assistente Scelto

Maila Benvenuti – Assistente Scelto

Simona Boni – Assistente Scelto

Fulvio Cancelli – Assistente Scelto

Stefania Castagnini – Assistente Scelto

All’Assistente Scelto Maria Giovanna Causarano

Sergio Cencini – Assistente Scelto

Tatiana Crovetti – Assistente Scelto

Pierpaolo Leoncini – Assistente Scelto

Marco Iacoponi – Assistente Scelto

Manuela Mariani – Assistente Scelto

Gennaro Mariano – Assistente Scelto

Riccardo Ricciardi – Assistente Scelto

Luana Santini – Assistente Scelto

Maurizio Sola – Assistente Scelto

Pietro Soro – Assistente Scelto

Ilario Vianello – Assistente Scelto

Federica Baldeschi – Assistente

Fabrizio Bulleri – Assistente

Lorena Cerrai – Assistente

Ilaria Doveri – Assistente

Jonathan Davitti – Assistente

Chiara Ercole – Assistente

Riccardo Luperini – Assistente

Francesca Falaschi – Assistente

Silvia Giachetti – Assistente

Tiziana Muraglia – Assistente

Cristiana Palumbo – Assistente

Filippo Restuccia – Assistente

Luca Rizzacasa – Assistente

Elena GrimaldiAgente Scelto

Motivazione:

al termine di una articolata operazione di indagine, iniziata nel dicembre 2018,finalizzata a contrastare un’attività di sfruttamento della prostituzione, il 10 giugno 2020 prendevano parte ad una complessa e imponente operazione di polizia giudiziaria,dando esecuzione alle misure cautelari degli arresti domiciliari e della custodia cautelare in carcere nei confronti di due soggetti indagati per sfruttamento della prostituzione.

Nel corso dell’operazione, svolta anche al difuori del territorio comunale, venivano eseguiti anche il fermo di due donne coinvolte nel giro di prostituzione, 5 perquisizioni domiciliari, oltre al sequestro preventivo di 3 immobili utilizzati per svolgere l’attività illecita e al sequestro dei conti correnti degli indagati.

Esempio di spiccato senso del dovere,dedizione al lavoro e professionalità

GLI ENCOMI

Marco Vaccai – Ispettore

Elisa Esposito – Ispettore

Fabio Calvelli – Assistente Scelto

Riccardo Palladini – Assistente Scelto

Francesca Mollica – Assistente

Massimo Nicoletti – Assistente

Motivazione:

per aver curato, da dicembre 2018 ai primi mesi del 2020, una complessa e articolata operazione di indagine d’iniziativa, finalizzata a contrastare un’attività di sfruttamento della prostituzione, svolgendo attività investigative spesso condotte oltre l’orario di servizio in qualsiasi ora del giorno e della notte.

Le indagini hanno portato alla scoperta di un’attività illecita che coinvolgeva più soggetti residenti anche fuori dal territorio comunale.

L’attività investigativa si è conclusa il 10giugno 2020.

All’operazione alla hanno partecipato numerosi Ispettori e Agenti della Polizia Municipale

Tale operazione ha portato:

all’esecuzione delle misure cautelari nei confronti degli indagati che venivano posti l’uno agli arresti domiciliari e l’altro in custodia cautelare presso il carcere;

fermo di due donne;

sequestro preventivo di 3 immobili utilizzati per svolgere l’attività illecita;

al sequestro dei conti correnti degli indagati.

Esempio di spiccato senso investigativo,spirito di iniziativa, senso del dovere e professionalità.

ENCOMIO A TUTTI GLI APPARTENENTI AL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE PER L’EMERGENZA COVID-19

A tutti gli appartenenti al Corpo di Polizia Municipale

Per aver prestato, nei giorni dell’emergenza sanitaria, il proprio contributo umano e professionale, fornendo la propria disponibilità senza alcuna esitazione, nello svolgimento del proprio dovere e nel fornire supporto all’Amministrazione Comunale e alla cittadinanza tutta.

Il Corpo di Polizia Municipale ha dimostrato grande operatività e spirito di iniziativa, riorganizzando prontamente i propri nuclei, uffici e servizi, per garantire in via prioritaria il rispetto delle norme di tutela della salute pubblica,con attività mirate di presidio e controllo del territorio, istituendo un servizio dedicato a fornire immediate risposte alle numerose richieste di chiarimenti e informazioni della cittadinanza.

Esempio di grande professionalità, attaccamento al lavoro, spirito di sacrificio,altruismo e generosità.

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione