Attualità 17 Dicembre 2020

Feste di Natale in zona rossa, oggi nuovo vertice a palazzo Chigi

Italia e Natale covid, Il governo valuta zona rossa o arancione per tuttiAttualità – Italia – Livorno 17 dicembre 2020

Natale: ipotesi zona rossa dal 24 dicembre al 3 gennaio.

Oggi si terrà  un nuovo vertice a palazzo Chigi

E’ in corso un braccio di ferro tra chi vuole una linea rigorosa  e chi invece, una linea morbida per il regime anti-Covid delle feste

Tutta l’Italia in zona rossa nei giorni festivi e prefestivi, dal 24 dicembre al 3 gennaio. E’ l’ipotesi di mediazione prevalente nel governo, al termine di un primo vertice.

La decisione non è ancora presa, si attende l’esito di un nuovo incontro.

L”ipotesi è  quella di disporre regole da zona rossa per i giorni del  24, 25, 26, 27, 31 dicembre e l’1, 2, 3 gennaio.

Secondo alcune fonti la discussione è ancora “tutta aperta” però  non è escluso che la zona rossa valga anche  per il giorno della befana o che si introducano per l’intero periodo regole da “zona arancione”.

La decisione è slittata al  vertice a Palazzo Chigi tra Giuseppe Conte e i capidelegazione della maggioranza sulla stretta di Natale che si terrà in giornata

La causa dello slittamento è  l’indisponibilità di Teresa Bellanova a partecipare ad una riunione in tarda serata

 

La linea dura

Il  Ministero della Salute propone di  di optare per misure rigorose. Luca Zaia, presidente del Veneto  chiede una zona rossa fino alla Befana. La posizione di Luca Zaia è condivisa dai ministri Boccia e Speranza e dai rappresentanti di Lazio, Friuli Venezia Giulia, Molise.

La linea morbida

Il presidente della Liguria Giovanni Toti in una diretta Facebook dopo il confronto con il Governo:

“il Governo vuole inibire ancora di più gli spostamenti e la libertà d’impresa, lo ritengo inopportuno e l’ho detto al Governo

L’Italia si è data delle regole, stabilendo le zone di rischio giallo, arancione e rosso. Ritengo che con quel metodo si debba continuare.

Giusto essere prudenti dove il virus sta facendo grandi danni e se serve fare ulteriori chiusure.

Ma penso che il principio delle zone sia giusto, dico no a regole uniformi, bisogna dare respiro ai cittadini”.

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, promozioni 21 giugno – 4 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione