Aree pubbliche 7 Gennaio 2021

FI, canile comunale di Livorno: “Pochi cani ospitati nella struttura mentre continua lo spreco di soldi pubblici”

Inaugurato il nuovo canile comunale La cuccia nel BoscoLivorno, 06 gennaio 2021 – “La tutela degli animali è uno degli aspetti fondamentali dell’azione politica di Forza Italia.

Da sempre mettiamo tutto il nostro impegno per tutelare i nostri amici animali.

Il Canile Comunale di Livorno, inaugurato il 9 gennaio 2020, costato un milione e 300 mila euro per la sua realizzazione, a distanza di un anno non è ancora a pieno regime.

Risultano presenti 10 cani, nonostante la capienza massima sia di 80.

 

I rimanenti cani si trovano ancora nei canili privati convenzionati, e il Comune di Livorno continua a pagare per loro la diaria di soggiorno con spreco di denaro pubblico.

Ci si chiede quali siano le motivazioni per le quali non si sia ancora provveduto a trasferire tutti i cani in canile e quando questo potrà avvenire.

Proprio nell’ ottica di maggiore tutela dei nostri amici a 4 zampe e con lo scopo di tutelare la spesa pubblica, abbiamo scritto al Sindaco Salvetti della situazione paradossale del Nostro Canile Comunale  “La Cuccia nel Bosco”.

 

E’ importante ricordare che il bando per l’assegnazione della gestione  del canile comunale (convenzione stipulata il 10 dicembre) prevede una spesa, a canile completo, di euro 336.000, per 24 mesi.

Risulta quindi incomprensibile, considerata la presenza di pochi cani, il motivo per cui, per il solo mese di dicembre 2020, è stato attribuito alla Cooperativa un compenso pari a 14.000 euro, compenso che va ad aggiungersi alla spesa di soggiorno dei cani nei canili privati convenzionati.

 

E’ inaccettabile che la spesa per la gestione del canile non tenga conto della presenza effettiva del numero dei cani.

 

L’amministrazione Comunale sembra non tenere conto della grave emergenza economica che sta attraversando la città e tutti i livornesi.

Si è chiesto con urgenza di trasferire tutti i nostri amici a 4 zampe e, con le dovute accortezze, anche quelli anziani e quelli con malattie, presso “La Cuccia nel Bosco”.

 

Si è chiesto, inoltre, in riferimento alla campagna adozioni, di organizzare orari  di visita di 8 ore giornaliere e di allargarli anche ai giorni prefestivi e festivi.

Questo non soltanto nell’ottica di agevolare le adozioni, ma anche in considerazione delle norme vigenti sul distanziamento causa la situazione epidemiologica.

Questa ultima richiesta nasce  in virtù del fatto che nel bando  di assegnazione della gestione del canile sono previste 8 ore di impegno giornaliero da parte della Cooperativa”.

Elisa Amato

Coordinatore comunale Livorno – Forza Italia

Chiara Tenerini

Coordinatore provinciale Livorno – Forza Italia

 

CONDIVIDI SUBITO!
Ekom, offerte 5-18 luglio
Banner 730 caf usb
Banner 5x1000 svs 2022
Precisamente a Cala Beach
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua
Inassociazione