Attualità 18 Aprile 2023

FI-PI-LI a pagamento, Forza Italia: “Giani deve pensare alla sicurezza, non a tassare chi lavora”

Livorno 18 aprile 2023 – FI-PI-LI a pagamento, Forza Italia: “Giani deve pensare alla sicurezza, non a tassare chi lavora”

“Sabato ho partecipato alla manifestazione organizzata da CNA FITA Toscana per sostenere  pubblicamente  la posizione del comparto dell’autotrasporto e condividere il loro  disappunto sulla decisione di Giani di mettere il pedaggio per i mezzi pesanti sulla strada FI-PI-LI”.

Lo dichiara la deputata di Forza Italia Chiara Tenerini che aggiunge:

“Quella di Giani è scelta dannosa, che avrebbe conseguenze deleterie non tanto sul trasporto occasionale, ma soprattutto sul trasporto pendolare che riguarda i mezzi pesanti. In prossimità degli snodi della FI-PI-LI sono infatti dislocate le aree industriali e artigianali.

Ciò affinché fosse agevolato il trasporto abituale delle materie prime. Mettendo il pedaggio a carico dei pendolari creeremmo un danno economico consistente alle ditte in primis, agli autotrasportatori ed alle loro famiglie, ma anche ai consumatori finali ed all’economia in generale per l’aumento dei costi che ne deriverebbe”.

L’onorevole poi sottolinea:

“Oggi Il trasporto è gravato dall’eccessivo aumento dei carburanti e delle materie prime, non possiamo aggiungere oneri. Di norma, poi, si paga un pedaggio per avere un buon servizio.

La FI-PI-LI è una strada eccessivamente trafficata, piena di cantieri e pericolosa, che necessita dei lavori promessi da Giani ma non a questo prezzo.

L’obiettivo del Governatore è dirottare i mezzi pesanti sulla Firenze Mare.

Questo proposito, però, non tiene conto del fatto che le strade secondarie che dalla Firenze Mare conducono alle aree industriali e artigianali dell’area sono interdette ai mezzi pesanti.

Di fatto i trasportatori si vedrebbero costretti a percorrere comunque la Fi-Pi-LI. Bisogna ricordare che il comparto dell’autotrasporto ha una valenza strategica per l’economia del nostro territorio perchè rappresenta un servizio essenziale.

La proposta di Giani è da ritenersi non condivisibile e noi di Forza Italia la contesteremo con ogni mezzo”.

 

SVS 5x1000 2024
Inassociazione