Cronaca 8 Ottobre 2019

Filt Cgil e immigrati: “partiti di destra e lega, caporalato.. insegnamo inclusione e accoglienza nelle scuole”

Immigrazione, la scuola sia luogo dove si insegna l’inclusione e l’accoglienza, no a strumentalizzazioni politiche

 

Livorno, 8 ottobre 2019 – “Una presunta e ancora da accertare responsabilità circa il pronunciarsi da parte di una professoressa contro gli immigrati con frasi razziste e distorte riguardo al fenomeno immigratorio, ha scatenato una serie di reazioni da parte dei cittadini e degli addetti ai lavori.

Il fatto, posto in questi termini, risulterebbe estremamente grave, soprattutto perché la scuola è luogo di formazione dove l’accoglienza e l’inclusione fanno parte integrante della programmazione d’Istituto.

E’ necessaria un’analisi precisa di ciò che sta accadendo lasciando che il caso della docente sia chiarito e affrontato dagli organismi preposti.

Il problema dell’immigrazione sta, nell’ultimo periodo, pervadendo i media ed è diventato l’argomento principe dei social.

Il tema dell’immigrazione è un tema delicato che va affrontato in modo serio.

La storia insegna che i flussi migratori, sia che si parli di extracomunitari, comunitari o connazionali, assume spesso una funzione di strumentalizzazione politica, invece di cercare le cause di tanto rancore verso chi sfugge dalla guerra o è in cerca di lavoro per migliorare le condizioni della propria famiglia.

La reazione a questo fenomeno è da ricercare nella mancanza di una vera ed efficace politica del lavoro.

La politica dei partiti della destra e della lega scarica sull’immigrato la responsabilità delle difficoltà nostrane.

Stiamo assistendo a fenomeni di caporalato sia agricolo che industriale e a normative che hanno stravolto i rapporti di forza, ad un crescente lavoro povero, precario e spesso drammaticamente iniquo specialmente verso i giovani e le donne.

La Flc in quanto sindacato della scuola fa appello a tutti affinché la scuola sia luogo di crescita sociale dentro la quale i valori della Costituzione siano spiegati e raccontati ai ragazzi, dove si insegna a rispettare gli altri e a far rispettare i propri diritti“.

Licia Mataresi, segretaria generale Flc-Cgil provincia di Livorno

CONDIVIDI SUBITO!