Basket 27 Novembre 2021

Finale amaro con Oleggio. Inguardabile per 20 minuti la Libertas si riprende ma non basta

Livorno 27 novembre 2021

Inguardabile per il primi 20’ durante i quali assiste a guarda bassa al monologo di Oleggio, precisa da tre punti (7/13 all’intervallo lungo) più reattiva a rimbalzo (26-14).

Grintosa nel secondo tempo nel quale ribalta il mondo prima di arrendersi sul più bello quando aveva tutta l’inerzia del mondo nelle mani.

La sconfitta contro Mamy.eu di quelle che tolgono il sonno.

La partita

Nel primo tempo la Libertas è assente ingiustificata.

Oleggio – che proviene da cinque sconfitte consecutive non crede ai propri occhi e vola.

Colpisce con puntualità da 3 punti (con percentuale superiore al 50%) e domina sotto le plance dove di fatto non trova resistenza.

I piemontesi scavano il solco dopo la metà del secondo quarto.

Ivan Morgillo fallisce la tripla del -4 e accende la miccia dei padroni di casa che firmano un parziale di 18-0 che li fa decollare fino al massimo vantaggio di +25 sul 49-24.

Nella Libertas ha la luce acceso il solo Marchini. Nella ripresa lo stesso fighter di Carrara lancia il grido di battaglia con la tripla che porta gli amaranto a -18, ma per 4’ il divario non cala (59-36) al 24’.

La squadra di Fantozzi, però morde in difesa, Oleggio fa cilecca da 3 e il controbreak di 2-24 riporta Livorno a un’incollatura dagli avversari.

 

L’inerzia è nelle mani libertassine che però – complice qualche tiro libero sbagliato – firma il sorpasso, ma non l’allungo decisivo.

Eppure a poco più di 60 secondi dal termine Livorno si trova a +4, ma pecca di killer istinct e Oleggio non solo rientra con quattro punti di fila di De Ros, ma la vince pure su un rimbalzo offensivo dell’isolatissimo Maresca che assiste lo stesso De Ros che firma i 6 punti consecutivi più importanti della serata.

La Libertas ha ancora a disposizione un secondo e nove decimi per provare a vincere o ad andare all’over time, ma la tripla del monumentale Marchini si spegne sul ferro e Oleggio, passato lo spavento festeggia.

Coach Alessandro Fantozzi:

“Ci siamo complicati la vita nei primi due quarti.

Non esiste concedere oltre 50 punti e andare sotto di 25. La reazione c’è stata, ma abbiamo speso tantissime energie nella rimonta e nel finale non siamo stati lucidi.

Mi assumo la responsabilità di non aver fatto capire ai ragazzi che il successo con Omegna era una tappa di questo campionato e che quindi ci saremmo dovuti presentare qui con un altro atteggiamento”.

TABELLINO:

 

Mamy.eu Oleggio – Maurelli Group Libertas Livorno 73-71 (24-18, 29-14, 8-24, 12-15)

Mamy.eu Oleggio:

Guglielmo De ros 17 (3/6, 2/7), Edoardo Maresca 13 (2/7, 2/3), Claudio Negri 11 (3/5, 1/5), Andrea Del debbio 9 (3/6, 0/2), Michele Romano 9 (0/0, 3/8), Alessandro Riva 8 (4/5, 0/0), Omar Seck 6 (3/8, 0/1), Andrea Colussa 0 (0/1, 0/1), Acconito Lorenzo 0 (0/1, 0/0), Mattia Temporali 0 (0/0, 0/0), Gabriele Ballarin 0 (0/0, 0/0), Fabio Giampieri 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 13 / 13 – Rimbalzi: 39 12 + 27 (Claudio Negri 10) – Assist: 15 (Guglielmo De ros, Claudio Negri, Andrea Del debbio 4)

Maurelli Group Libertas Livorno:

Davide Marchini 28 (6/8, 3/5), Andrea Casella 11 (5/9, 0/3), Luca Toniato 10 (4/7, 0/2), Ivan Morgillo 9 (4/12, 0/2), Antonello Ricci 9 (3/8, 0/2), Costantino Bechi 2 (1/2, 0/0), Gregor Kuuba 2 (0/0, 0/1), Gianni Mancini 0 (0/1, 0/0), Stefano Mori 0 (0/0, 0/0), Iker Ciano 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 16 / 22 – Rimbalzi: 33 8 + 25 (Andrea Casella, Luca Toniato, Ivan Morgillo 8) – Assist: 13 (Antonello Ricci 7)

CONDIVIDI SUBITO!
Inassociazione