Cinema 13 febbraio 2019

FIPILI Horror Festival, doppio appuntamento – 16 febbraio e 23 febbraio a Villa Maria

Villa Maria, Centro di Documentazione sulle arti dello spettacolo

FIPILI Horror Festival, doppio appuntamento

Sabato 16 febbraio (ore 16.30) appuntamento con The Black Box, sabato 23 febbraio (ore 17.30)  presentazione della raccolta antologica horror

 

Livorno, 12 febbraio 2019 – Doppio appuntamento alla Biblioteca Labronica di Villa Maria con il cinema della paura: due iniziative organizzate in collaborazione con il FIPILI Horror Festival,  eccezionalmente di sabato pomeriggio.

Sabato 16 febbraio alle ore 16.30 torna l’appuntamento “The Black Box – proiezioni a scatola chiusa” con un prestigioso ospite: il regista Daniele Misischia. Dagli esordi con i primi cortometraggi, Misischia ha auto-prodotto una serie di lungometraggi ispirati alle saghe di videogiochi, fino ad arrivare al suo ultimo film di genere horror: The End? – L’inferno fuori (2018), prodotto dai Manetti Bros e Rai Cinema, uno zombie movie ambientato a Roma. Il protagonista (interpretato da Alessandro Roja) è un presuntuoso uomo d’affari che rimane imprigionato in ascensore proprio nel giorno in cui i morti viventi imperversano nella città seminando il caos. In trappola, lotta per sopravvivere mentre fuori le persone continuano a trasformarsi in zombie sanguinari perché contagiati da un terribile virus. Durante la masterclass saranno proiettate alcune scene del film per commentare l’opera insieme al regista.

Sabato 23 febbraio alle 17.30 si terrà la presentazione del volume La paura fa 90 (righe), la raccolta dei primi diciannove racconti vincitori del contest “La paura fa 90 (righe)” (da cui l’antologia riprende il titolo), i concorsi letterari delle passate edizione del FIPILI Horror Festival, e dei primi dieci componimenti narrativi classificati al “Livorno Horror Story”, concorso dedicato agli studenti delle scuole superiori di Livorno e Provincia. Se i primi racconti sono vincolati dal limite massimo di 90 righe, queste storie del terrore hanno la caratteristica di essere ambientate a Livorno, dove il festival ha sede. Pubblicata da Edizioni Il Foglio, la raccolta è curata da Paolo Morelli, giornalista e autore di satira, che ha collaborato con il Festival per molti anni in qualità di membro della giuria dei concorsi letterari.  All’interno del libro anche il suo inedito racconto hard boiled “Porque negra tengo el alma”. Sarà lui a presentare il libro a fianco degli organizzatori del FIPILI Horror Festival.

 

Eventi realizzati da FIPILI Horror Festival  in collaborazione con Biblioteca Labronica – Comune di Livorno.Coordinamento a cura di Coop. Itinera

FIPILI HORROR FESTIVAL – festival della paura fra cinema e letteratura

8° edizione: 24/28 aprile 2019

 

Daniele Misischia (Roma, 1985), formatosi presso la Griffith2000 e la NUCT di Cinecittà, è regista, produttore e sceneggiatore. Inizia la sua carriera girando cortometraggi, riscuotendo fin da subito un discreto successo. Successivamente si cimenta anche nella realizzazione e auto-produzione di lungometraggi raggiungendo il pubblico e attirando l’attenzione nell’ambito di importanti festival cinematografici nazionali e internazionali. Le sue opere si inseriscono nella filiera del cinema indipendente italiano.

Paolo Morelli (1970) è scrittore, giornalista affermato e autore di testi e vignette satiriche. È noto per aver pubblicato su quotidiani del calibro de “La Repubblica”, “La Nazione”, “Il Tirreno” e per la sua ventennale collaborazione con “Il Vernacoliere”. Tra le sue pubblicazioni si ricordano il volume satirico-linguistico Il quarto Borzacchini Universale (2006), la raccolta di racconti Se fossi Nick Mano Fredda e Noi Cugi. Come eravamo a Livorno negli anni Ottanta (2014) scritto a quattro mani con Alessandro Cirinei. Durante la sua brillante carriera ha ricevuto vari riconoscimenti, come il Premio Internazionale di Satira Politica di Forte dei Marmi per la sua esperienza presso la testata satirica L’antidiplomatico.

CONDIVIDI SUBITO!

Lascia il tuo commento