Aree pubbliche 21 Luglio 2018

Fortezza Vecchia, pronto il servoscala per disabili 

Il garante Melis: “Per gli eventi usiamo le aree già accessibili a tutti”

Sopralluogo del garante Melis che ha fatto il punto sugli interventi in corso: “Per gli eventi usiamo le aree già accessibili a tutti”

 

Livorno, 21 luglio 2018 – Procedono senza sosta i lavori di adeguamento della Fortezza Vecchia alle esigenze di tutti i tipi di disabilità.

 

Martedì 17 luglio è stato collaudato il servoscala che consentirà l’accesso alla maggior parte delle persone in carrozzina alla Quadratura dei Pisani, luogo dove è in corso una rassegna cinematografica.

 

La sera successiva è stato lo stesso Garante dei diritti delle Persone con disabilità del Comune di Livorno, Maurizio Melis, a recarsi sul posto per verificare l’effettiva funzionalità del sistema, insieme al presidente dell’associazione “Capire un’H”, Valerio Vergili.

 

“Il servoscala – spiega Melis – è utilizzabile dai disabili con carrozzina manuale ma inibito, per ora, a quelle elettriche. Si tratta dunque di una soluzione temporanea, in attesa che venga installato un ascensore che consenta a chiunque di raggiungere la Quadratura dei Pisani.

Per consentire il transito delle carrozzine nella Cannoniera, è stato eliminato il ghiaino”.

 

“Purtroppo – prosegue il Garante – il pavimento sottostante risulta deteriorato da decenni di utilizzo e scarsa manutenzione, ma l’Autorità Portuale si è impegnata ad effettuare nel più breve tempo possibile i lavori di ripristino per eliminare le principali criticità”.

 

Intanto proseguono i lavori per la realizzazione di uno scivolo che dalla Cannoniera consentirà l’accesso in autonomia al Cortile delle armi e dei bagni per le persone disabili al livello del cortile, dove si svolgono diverse manifestazioni.

 

“C’è ancora molto da fare per rendere la Fortezza davvero accessibile a tutti – sottolinea Melis – ma qualcosa si muove e questo è molto importante. Segno che gli impegni presi dall’Autorità Portuale e dall’Amministrazione comunale non sono rimasti solo sulla carta e questo anche grazie alle segnalazioni che i disabili, individualmente e come associazioni, hanno fatto negli ultimi anni. In attesa del completamento degli interventi, ho chiesto all’amministrazione e alla port authority di organizzare gli eventi in Fortezza sfruttando il più possibile le aree che sono già accessibili”.

 

CONDIVIDI SUBITO!