Cronaca 2 Luglio 2018

FSP Polizia sui mancati rinforzi per il periodo estivo

Il "potenziamento" prevede solo due unità a Portoferraio e per meno di una settimana

Livorno – Nei giorni scorsi – commenta Pasquale Sannuto, Segretario Provinciale Generale di Livorno del Sindacato “FSP Polizia di Stato già UGL Polizia di Stato” – è stato diramato dal Dipartimento della P.S. il piano nazionale di potenziamento dei servizi di vigilanza per la stagione estiva. Ebbene, nella nostra provincia, a forte vocazione turistica, dove nel capoluogo si riversano migliaia di persone provenienti dalle navi da crociera e con le località costiere affollate anch’esse da migliaia di vacanzieri, arriveranno ben due (???) colleghi destinati, e qui sta la beffa ancora più incredibile, al Distaccamento Polizia Stradale di Portoferraio, ufficio chiuso circa un anno fa, chiusura da questa Segreteria Provinciale fortemente avversata. Non solo: questi due “rinforzi” verrebbero impiegati solo dal 12 al 18 Agosto, con la possibilità di proroga per un’altra settimana!!!
A parte il fatto che non è ancora ben chiaro dove verranno indirizzati questi due colleghi per il suddetto periodo – prosegue la nota – il nostro territorio, tra la Questura ed i Commissariati Distaccati, tra l’altro tutti in zone di mare, verrà fortemente penalizzato dal mancato invio di personale di rinforzo, mentre i colleghi di questi Uffici saranno costretti, considerando anche i sacrosanti periodi di ferie, a fare i salti mortali per coprire le esigenze estive delle località balneari. Definire “rinforzi estivi” l’invio di soli due agenti, tra l’altro per un periodo così breve, non solo è vergognoso, ma è un vero e proprio insulto alla nostra intelligenza ed una mancanza di rispetto per questa provincia. Maggior presenza sul territorio – chiosa il Segretario Provinciale Generale di Livorno dell’FSP Polizia di Stato – equivale a dare più sicurezza ai cittadini ed agli stessi operatori di polizia.
La nostra Segreteria Provinciale – prosegue Sannuto – chiederà ai politici della zona, in particolare al neo Deputato, On. Manfredi Potenti ed al neo Consigliere Regionale, Roberto Biasci, di farsi portavoce nelle sedi istituzionali affinché si ponga rimedio a questa situazione paradossale. Infine, solleciteremo anche i Sindaci delle località interessate a farsi sentire nelle opportune sedi.

CONDIVIDI SUBITO!