Appuntamenti 11 gennaio 2018

Il Garden Club Livorno pianta 1500 bulbi di tulipano provenienti dall’Olanda al Giardino Olandese-Alemanno di via Mastacchi.

Venerdì 12 dalle ore 14,00 le socie del Garden Club Livorno si adopereranno per piantare i 1500 bulbi di tulipano ricevuti in dono dalla Congregazione Olandese-Alemanna tramite il prezioso interessamento dell’Ambasciata dei Paesi Bassi in Italia, dal coltivatore olandese ‪www.demeulder.com‬ che aderisce a ibulb associazione di promozione di bulbi da fiore, di cui l’Olanda detiene il primato della produzione mondiale, con la quota del 60%.

Il Garden Club Livorno ha accolto con entusiasmo questa notizia e offerto la disponibilità a piantare i bulbi che, sbocciando lungo i vialetti e le aiuole del “Giardino” Olandese-Alemanno di Livorno in primavera, consentiranno delle suggestive visite guidate.

Un sincero sentimento di gratiudine va al Garden Club Livorno e alla sua presidentessa dott. Marcella Montano Musetti, ricordando che il Garden Club, dal 1987 presente a Livorno aderente all’AGI Associazione Giardini Italiani, ha svolto per la città una costante promozione della cultura del verde e dell’arte dei giardini trasformando con il proprio impegno, come in questo caso, un’iniziativa di giardinaggio in un’azione di promozione e sostegno del Giardino della Congregazione Olandese-Alemanna.

 
 
La Congregazione Olandese-Alemanna, su impulso del nuovo Concistoro e in particolare del presidente Ennio Weatherford, si è recentemente adoperata con passione affinché il Cimitero, o meglio, il Giardino di via Mastacchi, potesse di nuovo essere un luogo di pace ma sopratutto di bellezza come fu un tempo, acquisendo il decoro che si confà ad un cimitero attivo.
 
Nel 2017 che da poco si è concluso, la Congregazione ha realizzato un proprio sito internet e una pagina Facebook per comunicare e trasmettere la storia e le notizie che la riguardano, adeguandosi ai canali comunicativi del terzo millennio; ha investito in una profonda azione di pulizia e potatura del Giardino per il suo recupero e ha inoltre ripreso possesso dei locali della palazzina del Giardino, nei quali l’Archivio di Stato di Livorno ha allestito una mostra documentaria sui Giardini della Nazione Olandese-Alemanna, promossa dal direttore dott. Massimo Sanacore e curata dalla dott. sa Daniela Tazzi che ha riscosso un grande riscontro di pubblico, durante le Giornate Europee del Patrimonio del 23 e 24 settembre, occasione in cui abbiamo operato una raccolta di fondi per un primo acquisto di piantine idonee per il luogo. 
Successivamente, con l’intervento di volonterosi sotto la guida e con il coinvolgimento del’architetto paesaggista Paola Talà che coordina gli interventi sulle specie arboree, abbiamo proseguito nell’opera di ripristino per una ricostruzione quanto più appropriata del “giardino”, con la riscoperta e cura delle piante autoctone e la loro sistemazione. Opera certamente da effettuare per gradi, fino al completo recupero dell’antico aspetto del luogo.
 
Queste rilevanti e pregevoli iniziative fanno parte di un complessivo disegno finalizzato alla riqualificazione di questa importante testimonianza storica nel tessuto urbano di Livorno, aggiungendosi all’importante contributo della Fondazione Livorno per il restauro del muro di cinta e del cancello, grazie alla sensibilità del Presidente dott. Vitti e del Vicepresidente dott. Murziani, con il supporto progettuale dell’ing. Andrea Cecconi, il restauro della dott. sa Ascenzi, e la realizzazione della EdilC di Luca Carotenuto, coordinati dell’arch. Fabio Boschi della Soprintendenza di Pisa. 
Il proposito del prossimo futuro, sta nell’allestimento nei locali della palazzina, di un Centro Studi sulla Nazione Olandese-Alemanna dove raccogliere i documenti che la riguardano e risalgono fino alla data della sua fondazione il 1 maggio 1622.

Lascia il tuo commento