Attualità 23 Novembre 2022

“Giusto porre dei paletti e stabilire dei limiti al reddito di cittadinanza, E che chi rifiuterà un’offerta lavorativa perderà di conseguenza il sussidio”

Le dichiarazioni del Capogruppo in Commissione Lavoro, Chiara Tenerini (FI)

Roma 23 novembre 2022

“Trovo giusto porre dei paletti e stabilire dei limiti al reddito di cittadinanza:

deciderli significa rispettare il mandato elettorale e regolare uno strumento bisognoso di modifiche”.

Così la Capogruppo di Forza Italia in Commissione Lavoro, Chiara Tenerini, interviene sulla stretta al reddito posta dal Governo:

“Abbiamo la certezza che nel 2023 questo strumento sarà utile a chi vorrà entrare nel mondo del lavoro. E che chi rifiuterà un’offerta lavorativa perderà di conseguenza il sussidio”.

Per l’anno in arrivo è prevista un’importante novità: “Quella delle due platee – sottolinea la Deputata cecinese – ovvero occupabili e non occupabili.

Agli occupabili fra i 18 e i 59 anni il reddito di cittadinanza sarà corrisposto per non più di 8 mesi.

Si tratta di una platea di circa 400.000 persone”.

Per le restanti 600.000 persone che percepiscono il reddito invece non sono previste sostanziali modifiche:

“Queste persone continueranno a  percepire il reddito fino al 31 dicembre 2023.

Ma ritengo importante che siano intensificati i controlli e che si debba dimostrare di essere stabilmente residenti in Italia.

E come già sottolineato dal Presidente Berlusconi occorreva evitare che molti fossero spinti a non cercare un lavoro e che molti altri decidessero di lasciare il lavoro”

CONDIVIDI SUBITO!
@labrolens · Negozio di occhiali da sole e da vista
Inassociazione
Yogurteria Fiori Rosa: con Deliveroo crepes, yogurt e gelato a casa tua